Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Test: Alfa Romeo 159, modello del 2008

Test: Alfa Romeo 159, modello del 2008

Attira l'attenzione

01.07.2008

L'Alfa Romeo è da sempre sinonimo di eleganza e sportività. Con la Brera, la Spider e le versioni berlina e sportwagon della 159, la serie si è gradualmente ampliata ad una piccola famiglia. Nei modelli 2008 di tutti i membri sono stati migliorati i dettagli. Le modifiche sono comunque moderate, non è quindi il caso di parlare di lifting.

Un lifting nel vero senso della parola non sarebbe nemmeno necessario per la 159, poiché il capolavoro italiano di design continua ad essere una delle più belle vetture della classe media su strada. I sei fari anteriori continuano a rappresentare il più delicato profilo nell'industria automobilistica in assoluto. Complimenti all'egregio team Alfa!

Tuttavia, spesso è stato criticato il peso elevato della serie e, l'Alfa Romeo ha reagito producendo ora molti dei componenti del telaio in leggero alluminio anziché in acciaio. Più leggero è anche il nuovo impianto frenante di Brembo, con pinze anteriori fisse in alluminio a quattro pistoni. Mentre per la berlina e la Sportwagon l'alleggerimento totale è di 45 chili, la Spider e la Brera, sono diminuite di altri 25 chili di peso. Parallelamente a ciò è stata aumentata la capacità di carico. Nella 159 ha raggiunto i 475 chili, guadagnandone così 30.

Nuovo controllo della trazione

Test Alfa Romeo 159, modello del 2008Altri chili se ne vanno se sulla 159 si rinuncia alla trazione integrale Q4. La versione premium con il V6 da 3,2 litri e dalla potenza di 260 CV, era disponibile finora solo con questo tipo di propulsione. Ora però, l'Alfa equipaggia di serie tutte le 159 con il differenziale bloccabile elettronico Q2. Questo sistema elettronico di regolazione migliora la trazione e consente di rinunciare alla Q4 anche con il motore più potente. Il cliente che ama le prestazioni può in questo modo risparmiare, oltre ad alcuni chili, anche molto carburante, senza tuttavia dover rinunciare ad una trazione adeguata.

Per il modello del 2008, Alfa ha anche aumentato il comfort della 159. Una soluzione altrettanto elegante è il sistema di apertura del portabagagli, integrato nel logo sul portellone posteriore. Fino ad oggi si poteva aprire il portabagagli solo dall'abitacolo o con il telecomando; ora invece, basta un leggero tocco. Piccole modifiche al climatizzatore e al sistema di navigazione, nonché un nuovo assetto dei sedili, perfezionano la rifinitura degli interni.

Più comfort e prestazioni

Test Alfa Romeo 159, modello del 2008Sui nuovi sedili la tenuta laterale è ottima. I sedili sportivi in pelle dell'equipaggiamento TI sono inoltre di eccezionale bellezza. Senza dubbio l'abitacolo è armonioso e interessante sotto diversi aspetti. Con un sovrapprezzo sono disponibili anche una serie di finiture opzionali, come il tettuccio apribile in cristallo o le eleganti decorazioni in pelle sulle portiere e sul quadro degli strumenti. Per la 159 la varietà di modelli è stata ridotta, e delle 75 versioni disponibili finora, ne sono rimaste 45. Il nuovo modello base migliorato si chiama da subito Alfa 159. Continuano ad esserci tre motori diesel e tre a benzina con uno spettro di prestazioni tra i 120 e i 260 CV.

Test Alfa Romeo 159, modello del 2008La garanzia estesa a quattro anni e gli intervalli di manutenzione prolungati a 35.000 chilometri rendono l'acquisto ancora più interessante. Alfa ha inoltre migliorato l'equipaggiamento della 159. I sedili posteriori sono stati dotati di un terzo poggiatesta, di un bracciolo centrale, di un tunnel porta sci e di tasche sul retro dei sedili anteriori. Per il modello base sono una novità anche gli anelli cromati sulle bocchette di ventilazione e il sedile anteriore del passeggero regolabile in altezza. Nei modelli Spider e Brera l'equipaggiamento base è stato dotato addirittura di climatizzatore automatico, sedili sportivi, schermo a rete antiturbolenza, sensori di parcheggio posteriori e cruise-control.

Conclusione

I modelli dell'Alfa 159 e delle sue derivate del 2008, sono migliorati sia dal punto di vista estetico che da quello tecnico, soprattutto con un notevole risparmio di peso.

Test Alfa Romeo 159, modello del 2008

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.