Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Prova: Toyota Hilux 3.0 D-4D

Prova: Toyota Hilux 3.0 D-4D

Un cassonato di lusso

14.08.2007

Dall'Africa all'America fino all'Asia - tutto il mondo usa il pickup. Solo in Europa, e particolarmente in Germania, i cassonati sono una specie praticamente estinta. Toyota prova ora a risvegliare l'interesse per la fuoristrada con superficie di carico proponendo una nuova versione di lusso della Hilux. Anche il motore diesel rivisto offre un maggiore comfort.

Prova Toyota Hilux 3.0 D-4DLa nuova Hilux 3.0 D-4D è disponibile solamente con cabina doppia e trazione integrale. Il pickup lungo 5,25 metri ha posto per cinque passeggeri. Seppur sia dotata di lussuosi elementi nella versione Executive, quali i rivestimenti in pelle, i sedili riscaldati e il sistema di navigazione con DVD, questi non riescono a nascondere il fatto che si la Hilux sia in fondo un veicolo commerciale. Ciò nonostante, la Toyota ha un equipaggiamento migliore delle concorrenti Mitsubishi L200, Nissan Navarra, Mazda BT-50 e Ford Ranger. La superficie di carico di ca. 1,50 metri quadrati si dimostra molto pratica quando si tratta di trasportare delle attrezzature sportive voluminose o utensili da lavoro sporchi. La Hilux non si presta però ad essere usata come vettura da viaggio perché manca il comune bagagliaio.

Generoso quattro cilindri

Prova Toyota Hilux 3.0 D-4DNonostante la cilindrata di 3,0 litri, la diesel di punta ha un motore a quattro cilindri che sviluppa al massimo 172 CV ed eroga fino a 343 Nm di coppia, sollecitando non poco l'aggregato visto il peso di due tonnellate. Lo sprint da 0 a 100 dura ufficialmente solo dodici secondi, ma soprattutto in salita si vorrebbe una potenza maggiore. Il motore potrebbe essere inoltre meglio incapsulato per ridurre così le emissioni acustiche, come nella Land Cruiser, dove esso è molto più silenzioso.

La conducibilità su strada non presenta problemi, lo sterzo sorprende per la sua precisione e l'impostazione del telaio è senz'altro confortevole benché dietro siano montati un assale rigido e molle a balestra per poter consentire il massimo carico possibile. Il cambio di serie della 3.0 D4-D è manuale a cinque marce, su richiesta è disponibile il modello automatico a quattro rapporti.

Raffinata trazione integrale attivabile

Prova Toyota Hilux 3.0 D-4DIl modello di punta è dotato fondamentalmente di una trazione integrale attivabile fino ad una velocità di 80 km/h. Sull'asse posteriore agisce un differenziale Torsen provvisto di dispositivo autobloccante e di limitazione dello slittamento, mentre il differenziale dell'asse anteriore è dotato di ruota libera automatica. Grazie al riduttore per fuoristrada la Hilux affronta indomita anche le situazioni più difficili. La distanza dal suolo è di oltre 29 centimetri, l'angolo di rampa di 23 gradi e l'angolo di scarpata rispettivamente 30 gradi davanti e 23 gradi dietro. Inconsueta è anche la profondità di guado di fino a 70 centimetri, quando persino una Mercedes Classe G giunge ai suoi limiti già con 50 centimetri di acqua.

Conclusione

Prova Toyota Hilux 3.0 D-4DLa Hilux, paragonata alle concorrenti di Mitsubishi, Nissan, Mazda e Ford, è estremamente confortevole, presenta finiture accurate ed una buona motorizzazione, seppur il prezzo sia elevato: con un nuovo turbodiesel da 3,0 litri il listino prezzi comincia a quasi 31.000 euro per la cinque posti, mentre per l'equipaggiamento Executive, ora disponibile per il cassonato 4x4, si devono sborsare oltre 35.000 euro.

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

BMW – Scopri il mondo BMW

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.