Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Gallery: Prova Piaggio Beverly 350ie Sport Touring

Prova: Piaggio Beverly 350ie Sport Touring

Colpo di scena

24.09.2013

Grazie al suo notevole prestigio, guadagnato nel corso di oltre dieci anni e con circa 300.000 unità vendute, l'ultimo Beverly ha non poco allarmato le aziende concorrenti. E' uno scooter unico nel suo genere, senza un diretto rivale, sono perciò diversi i motivi per temerlo e, ovviamente, per desiderarlo.

Osservando misure e capacità di carico non c'è dubbio che si tratti di un maxi scooter, tuttavia il cerchio anteriore da 16 pollici conferisce a questo modello un'imponenza quasi unica nel suo genere.

Gallery: Prova Piaggio Beverly 350ie Sport TouringIl Beverly 350ie Sport Touring è in grado di offrire sensazioni tipiche di una moto, sia per quanto riguarda la stabilità che la sicurezza. Questa potrebbe essere considerata la versione migliore di tutti i tempi con la modanatura ancora più in alto e moltissime importanti soluzioni tecnologiche. Sono, per esempio, disponibili numerosi supporti elettronici per la sicurezza con i sistemi opzionali ASR - disattivabile - e ABS, con un motore moderno e potente ma allo stesso tempo di semplice manutenzione e dotato di rifiniture all'altezza degli scooter top di gamma presenti nel mercato. Tutto questo disponibile ad un prezzo pari a 5.580 Euro f.c.

Non il solito Beverly

Interessante elencare alcune caratteristiche che distinguono questa versione dai suoi predecessori. Per esempio, il logo Sport Touring visibile sul controscudo che gli conferisce un tocco di esclusività e ne ricorda l'alto potenziale; l'aspetto più sportivo di alcuni particolari che anziché essere cromati, adesso sono opachi e satinati, e per la scelta di alcuni colori più eleganti. Ma il dettaglio che colpisce maggiormente è il nuovo pneumatico posteriore, che guadagna in ampiezza per sostenere le nuove prestazioni del motore, si tratta di un imponente 150/70-14" in grado di offrire un margine di inclinazione e affidabilità superiore a qualsiasi altro scooter.

Gallery: Prova Piaggio Beverly 350ie Sport TouringQuesto pneumatico lo rende più stabile in curva e sicuro ad alta velocità, ma anche più lento ed esigente a bassi regimi, aspetto importante e necessario per tenere sotto controllo le nuove ed elevate prestazioni.

Il propulsore usato fino ad ora, il Quasar da 278 cc, è stato sostituito da un potente 350 cc compatto come un 300 cc ma con prestazioni da 400. Questo motore a iniezione elettronica eroga 33 CV e 32,5 Nm di coppia massima e risulta decisamente più leggero, monta infatti una trasmissione che pesa circa 10 kg in meno e può vantare consumi che gli consentono di circolare per oltre 330 km con una media approssimativa di circa 30 km al litro. Sono stati aumentati anche gli intervalli delle revisioni portandoli a 20.000 km e a 10.000 km il cambio olio.

Gallery: Prova Piaggio Beverly 350ie Sport TouringIl nuovo Beverly 350ie combina come nessun altro i vantaggi e la praticità di un maxiscooter con quel feeling che può trasmettere solo una ruota di grande diametro anteriore. Sotto il sedile è possibile posizionare un casco integrale o due del tipo Jet, lasciando ancora posto per qualcos'altro. Si tratta di un modello molto confortevole, il sedile è spazioso e piacevole al tatto, il manubrio è elevato e la presenza del paravento garantisce una buona protezione dal vento. Inoltre, sebbene sia uno scooter dalle dimensioni notevoli, spostarlo da fermo non richiede particolare abilità e il cavalletto centrale è facilmente inseribile.

Gallery: Prova Piaggio Beverly 350ie Sport TouringPermette di muoversi agevolmente nel traffico quotidiano, regalare delle emozioni ma offrire anche una buona sensazione di sicurezza. La presenza di ABS E ASR disattivabile si combinano assieme in modo tale che la forza esercitata sulla manopola viene regolata attraverso un piccolo sensore ed entra in azione quando rileva una repentina ed eccessiva pressione da parte del conducente.

Più che sull'asciutto, è di grande aiuto nei giorni di pioggia o su superfici con scarsa aderenza. Se questo sistema non interessa è possibile optare per la versione base, che si serve della frenata combinata e distribuisce il lavoro a entrambe le ruote qualora si utilizzasse unicamente il freno posteriore. In ogni caso, la percezione e la potenza della frenata risultano gradevoli, non solo per mezzo dei dischi freno dal diametro generoso (300 mm davanti e 240 dietro), ma ovviamente grazie anche al supporto non indifferente della ruota anteriore.  

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.