Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Prova: Maserati GranTurismo

Prova: Maserati GranTurismo

Grande, bella, veloce.

06.05.2008

Gli appassionati della Maserati tengono a sottolineare che la Ferrari è da playboy e guidare una Porsche, ormai, non è più niente di speciale. Partendo da questo persupposto, la Maserati è naturalmente senza pari. La nuova coupè del marchio si presenta con determinazione e la nostra vettura di prova ci svelerà le sue qualità durante il test.

La Gran Turismo è un’auto completamente nuova e non è erede di nessuna delle coupè finora prodotte, come sottolineano alla Maserati. Con essa si mira a realizzare una unione tra eleganza e voglia di brivido che supera tutti i modelli precedenti. La quattro posti raggiunge questo obiettivo soprattutto grazie al suo design: il cofano basso con la linea dinamica e sensuale dei parafanghi, i sedili posteriori molto arretrati e soprattutto la calandra bassa e grintosa non possono non sedurre l’automobilista dalla guida emozionale.

Prerogative

Prova Maserati GranTurismoSotto il cofano, otto cilindri, sviluppano oltre 400 CV e la cilindrata di 4,2 litri, garantisce una coppia di 460 Nm. A questi valori si contrappone una massa a vuoto di quasi 1,9 tonnellate. La sonorità del motore sottolinea morbidamente le curve più eccitanti ed esige che il test di prova sia condotto con decisione. Gli eleganti interni invogliano subito a prolungare il tragitto, infatti il loro comfort è piacevolissimo anche dopo molte ore. Il volante seppur un po’ grande, è davvero maneggevole e i grandi comandi a bilanciere (fissati sul piantone dello sterzo) consentono un rapido passaggio manuale tra le sei marce del cambio. Grazie alla regolazione elettrica dei sedili in cuoio, comodi e non troppo morbidi, è facilissimo trovare una posizione ergonomia.

Sudore

Prova Maserati GranTurismoLa nostra escursione ci porta a Bad Tölz, poi lungo i laghi di Walchensee e Kochelsee e infine di ritorno a Monaco in autostrada. Il tempo non è clemente e il manto stradale passa da sdrucciolevole a rappezzato, in condizioni asciutte, bagnate e ghiacciate. Il controllo della trazione rimane praticamente sempre attivo, pertanto la macchina rimane comunque ben controllabile. La nuova coupè Maserati, lunga quasi 4,9 e larga più di 1,8 metri, ha una taglia un po' troppo grande per la stretta strada nella vallata di Jachenau, anche in considerazione del fatto che la splendida carrozzeria della coupè non fa spreco di visibilità. Lo sterzo permette un’esperienza di guida molto diretta e il guidatore può condurre il veicolo nelle curve con precisione millimetrica.

Prova Maserati GranTurismoSorriso

La Maserati GT mostra il meglio della sua maneggevolezza sulle ampie strade fuori città, come lungo il Walchensee e discendendo i  tornanti che portano al Kochelsee. La vivace vettura italiana a trazione anteriore tende un po’ al sottosterzo, tuttavia i freni facili da controllare permettono di regolare con precisione la velocità in curva per poi uscire da essa in accelerata con un sonoro rombo del V8.

Prova Maserati GranTurismoIl motore aspirato risponde in modo eccellente all'accelerazione, seppur uscendo dalla curva e passano poi alla marcia successiva, si abbia l’impressione che i comandi a bilanciere non siano mai dove le dita li cercano. In autostrada la vettura si sente ancora di più a suo agio. Soprattutto i lunghi tratti senza limiti di velocità danno al lungo bolide di Modena la libertà necessaria: il V8 fa detonare la sua forza dallo scappamento con tale intensità da far arrossire di vergogna anche i ferraristi. L'accelerazione indicata dal produttore è di 5,2 secondi per passare da 0 a 100 km/h, non abbiamo alcuna ragione per dubitarne. Non possiamo testimoniare la velocità massima di 285 km/h a causa dei pneumatici invernali da 19 pollici, seppur sia tanto credibile quanto l'accelerazione.

Conclusione

La Maserati Gran Turismo non può essere praticamente paragonata alle normali vetture sportive ed è semplicemente più elitaria della concorrenza di Maranello o Zuffenhausen. Come vettura sportiva per i lunghi tragitti deve confrontarsi piuttosto con la Mercedes SL 500 a due posti o con l'elegante ed altrettanto potente Jaguar XKR.

Prova Maserati GranTurismoConvincente per il suo magistrale equilibrio tra eleganza e voglia di brivido, la nuova Maserati, è un’affermazione fortissima e la sua presenza in strada richiede al conducente una buona porzione di determinazione perché, per darsi soltanto delle arie, vanno bene altre auto. Per quelli a cui la Gran Turismo non offre l’energia sufficiente per il circuito è pronta la versione “S” con un V8 da 4,7 litri, 35 CV in più, e una coppia più elevata (490 anziché 460 Nm) che permettono alla sportiva da viaggio, più rifinita anche esteticamente, di raggiungere quasi 300 km/h e di compiere l’accelerazione standard in meno di 5 secondi. Sarà forse più cara della Gran Turismo “normale” anche se Macerati, non ha ancora reso noto alcun prezzo.

Prova Maserati GranTurismo

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

L'usato ancora nuovo domani.

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.