Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Prova di confronto: la Porsche Boxster e la BMW Z4 3. Osi

Prova di confronto: la Porsche Boxster e la BMW Z4 3. Osi

L'adoratore del sole

06.04.2007

Per l'incallito adoratore del sole non è mai abbastanza. Appena il sole splende tra le nuvole, si toglie i vestiti superflui. Come macchina naturalmente solo una Cabrio può essere presa in considerazione: una che si lascia spogliare velocemente dai fastidiosi "vestiti". Abbiamo esaminato attentamente due candidate: la Porse Boxter e la BMW Z4 3.Osi Roadster.

I tempi diventano sempre più duri, soprattutto per quanto riguarda la capote delle Cabrio. Prende il sopravvento il metallo. Merita una menzione completamente positiva, il fatto che, sia la Porsche che la BMW, concedono alle loro due posti Cabrio, il berrettino di stoffa. Per farla breve, entrambe sono assolutamente impermeabili e sulle montagne bavaresi dove i temporali sono sempre imminenti, le abbiamo testate. Entrambe offrono uno stupefacente comfort acustico, che ci ha colpito sempre di più nei tentativi di fuga dalle nere nuvole di pioggia.

Mezzo stop del semaforo
Prova di confronto la Porsche Boxster e la BMW Z4 3. Osi
Non appena il sole appare di nuovo, neanche il tempo di un mezzo stop del semaforo, e la capote scompare dietro il sedile (la Boxster si spoglia in 12 secondi e la Z4 fa uno striptease in 10 secondi). Vi si aggiunga che, per la veloce bavarese basta una manopola, mentre il bolide svevo necessita di un' abilità in più. Entrambe, appartengono alla categoria delle più veloci ma non solo per quanto riguarda lo streaptease. Anche nelle prestazioni, si annoverano nella classe superiore. La Porsche ormai è la macchina sportiva per eccellenza, non si può sminuire neanche il modello base. I 240 CV del suo motore boxer di 2,7 litri sei Cilindri, non sono una forza e ugualmente bassa è la coppia massima di 270 NM. Ma già la curva della coppia mostra che si tratta di un motore di una macchina sportiva: piena coppia massima ad appena 5.000 fino a 6.000 giri/min, potenza massima a 6.400 giri.

Più sportività è extra

Chi vuole andare sportivamente, deve rinunciare al motore centrale. Gli piacerà davvero, e ce lo farà capire strombazzando e gridando a squarciagola. Consigliabile il pacchetto sportivo (2.088 Euro) che offre cambio a sei marce e silenziatore regolabile (Normale e Sport), e il "Pacchetto Sport Chrono" (altri 742 Euro) che tra l'altro, comprende il tasto "S" Sport. Premendo il tasto i silenziatori diventano notevolmente più incisivi, il controllo di stabilità ha più giogo e il pedale del gas reagisce in modo più accentuato. Nelle prestazioni non cambia niente: la piccola Porsche raggiunge i 100 km in 6,2 secondi e sviluppa una velocità massima di 256 km/h, però oltre i 200 km/h l'accelerazione non è fluida, almeno in paragone ala BMW Z4 3.Osi che ha sotto il cofano il ben noto 3,0 litri Sei cilindri da 265 CV che gira in modo sorprendente.

La BMW è più veloce
Prova di confronto la Porsche Boxster e la BMW Z4 3. Osi
La Z4 è superiore alla Boxter sotto tutti gli aspetti, eccetto per la velocità massima: la BMW a 250 Km/h mette il catenaccio elettronico. Accelera più velocemente (5,7 secondi con il cambio a sei marce che è pieno di ritmo), il motore inoltre ha più forza nel numero di giri medio ( 315 Nm a 2.750 U/min) e aumenta a 5.000 giri.. Anche in questo caso strombazza di gioia e si fa sentire.
Un tasto Sport è presente di serie, anche nella Z4 3 Osi. Con questo il pedale del gas è un po' più duro e lo sterzo un po' più energico. Questo sistema non ha però nessuna influenza sul telaio. La conseguenza è la seguente: nella votazione la Z4 risulta un po' più dura rispetto alla Porsche sorprendentemente confortevole nella modalità normale. E'soprattutto il giunto trasversale che la fa arrabbiare. Per quanto riguarda l'Handling, abbiamo una di fronte all'altra due maestre nelle loro discipline. La Boxster cosi come la Z4, spingono in modo incredibilmente veloce e preciso sulle strade piene di curve. La BMW è un po' più svelta, la Porsche sembra più sazia. Dipende tra l'altro dallo sterzo fondamentalmente più rigido. Ci sono notevoli differenze anche per quanto riguarda i freni. La Boxster dosa di più i freni, la BMW reagisce subito in modo più pungente se si schiaccia il pedale. Con una guida cosi divertente, si è portati a dubitare dei vantaggi della Roadster nell'uso quotidiano. Ma i dubbi sono infondati dal momento che le sportive due posti offrono stupefacenti capacità anche per tutti i giorni.. Sebbene in entrambe ci si sieda pochi centimetri appena sopra l'asfalto, il sedile delle due macchine, è assolutamente confortevole e imbottito. Nessuna delle due è da lodare per le mensole interne portaoggetti non molto generose, in compenso entrambe offrono un vano bagagli sorprendentemente spazioso. La Z4 ha una capacità di carico di 260 litri. La Boxster 130 litri dietro e ancora una volta 150 litri nel relativamente profondo bagagliaio anteriore.

Consumi moderati

Neanche i consumi sono cosi scoraggianti: nell'uso sportivo in entrambe si hanno 12,5 litri ogni 100 km. Chi all'inizio è titubante può rallegrarsi del numero ad una sola cifra prima della virgola. Soltanto delle lunghe tappe a tutto gas svuotano oltremisura il serbatoio, ma questo difficilmente sorprende. Per quanto riguarda i prezzi le due avversarie sono su livelli simili - con l'obbligatorio sovrapprezzo della Porsche per il Boxster. Chi desidera una Cabrio da Zuffenhausen, deve tirare fuori minimo 43.333 Euro. Il riscontro della casa di Monaco è di circa 40.400 Euro. Entrambe accessoriate con cerchi in lega, Radio- Cd, Climatizzatore e Capote elettrica. Con equipaggiamenti adeguati al proprio rango (tra l'altro sedili in pelle, riscaldamento dei sedili incluso, ausilio parcheggio, Windschott, cambio a sei rapporti nella Porsche, Tasto Sport nella Porsche, Navigatore satellitare e piccole sciocchezze come un sensore pioggia) la Porsche arriva a circa 51.000 Euro, la Z4 3. Osi a 47.000 euro.

Bilancio

Porsche Boxster o BMW Z4 3. Osi Roadster: in entrambe si ha uno straordinario adoratore del sole. La Porsche è la macchina sportiva per eccellenza. Da una parte questo dipende dal suono: a basso regime sfotte in modo più evidente e al limite urla ancora più ardentemente della BMW. Dall'altra suggerisce, a causa del suo sterzo più rigido, che questo volante si deve guidare alla maniera di una vecchia macchina sportiva. Per quanto riguarda le prestazioni e quindi considerandola obiettivamente, la BMV è chiaramente superiore. La sua superiorità è da attribuire soprattutto al sei cilindri, forte e sorprendentemente allegro. Che la differenza di prezzo di buoni 4.000 Euro a favore della BMW possa influire al momento sulla decisione di comprare una seconda macchina da 50.000 Euro, è più che dubbio. Infine il Design dovrebbe essere determinante: ti può piacere la tradizionale Porsche Boxster o la riuscita affinata Z4 Roadster, che nonostante la sua giovane età è già una moderna icona del Design.

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.