IAA 2011
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Gallery: Prototipi & Concept Ford EVOS Concept

Prototipi & Concept: Ford EVOS Concept

Anticipi di futuro

13.09.2011

Prima di alimentare qualsiasi illusione nel vedere queste fotografie, è importante chiarire una questione: non siamo dinanzi a una concept car che diventerà un modello da produrre in serie.

La EVOS non è un’anticipazione di un’auto concreta, non è un remake della mitica Capri ne tantomeno è basata su precedenti prototipi del marchio. Tuttavia, rappresenta una visione molto dettagliata ed elaborata del modo in cui i responsabili di Ford vedono i propri prodotti sul mercato a lungo termine. Sebbene possa sembrare il contrario, il design non è l’aspetto sul quale si concentrata maggiormente Ford, bensì la capacità di adattamento dell’auto e le infinite possibilità disponibili a livello di connettività. La EVOS Concept è la stella indiscutibile di Ford per il Salone di Francoforte.

Gallery: Prototipi & Concept Ford EVOS ConceptLa spettacolare EVOS Concept ha una lunghezza totale di 4,50 metri e non è altro che una coupé con quattro porte ad “ali di gabbiano” e con quattro sedili singoli al suo interno. È un’auto incredibilmente ampia (1,97 metri), non molto alta (1,36 metri) e con una notevole distanza tra gli assi (2,74 metri).

Queste dimensioni rientrerebbero tra le compatte più grandi presenti sul mercato e anche tra alcune prestigiose GT. La posizione avanzata del cofano, il parabrezza curvato e i fari allungati verso dietro hanno permesso di creare l’immagine di una classica auto GT con un aspetto molto contemporaneo (che Ford definisce fastback) e molto accattivante: quattro “ali di gabbiano” per consentire un comodo passaggio verso l’interno dell’auto.

Un’auto differente per ogni conducente

Gallery: Prototipi & Concept Ford EVOS ConceptQuesta semplice affermazione sembra rappresentare la maggiore preoccupazione di Ford. Un’auto deve necessariamente essere uguale per tutti i suoi conducenti e in qualsiasi circostanza? A quanto pare, no. La EVOS Concept è in grado di studiare il comportamento di ogni persona che si alterna alla sua guida per modificare la mappa del motore, l’assistenza alla guida e altri elementi come la rigidità delle sospensioni o il grado di efficacia dei freni. Inoltre, Ford ha lavorato sul completo monitoraggio del conducente, il cui livello di stanchezza, le possibili particelle allergeniche nell’aria dell’abitacolo e persino le pulsazioni saranno tenute sotto controllo per migliorare il comfort e la sicurezza a bordo.

A livello di connettività, la EVOS Concept propone un interessante rapporto tra gli elementi utilizzati quotidianamente da migliaia di conducenti. Non solo è in grado di sincronizzare l’agenda o aggiornare i contatti di uno smartphone, ma può persino riprodurre la stessa musica che si stava ascoltando in ufficio, acclimatarsi diversi minuti prima che il proprietario arrivi nell’auto o spegnere le luci di casa direttamente dall’interno.

Zero distrazioni

Gallery: Prototipi & Concept Ford EVOS ConceptNegli interni della EVOS Concept c’è qualcosa che richiama particolarmente l’attenzione, il posto di guida è quasi interamente isolato grazie a un tunnel centrale molto elevato e a una console di informazioni molto bassa rispetto al solito. In questo modo, l’auto mostra i pannelli della strumentazione sia oltre il volante che ai lati, lasciando spazio per molte più informazioni senza distogliere lo sguardo dal parabrezza. Chiaramente, il pannello può essere personalizzato, modificato in base ai dati richiesti e anche bloccare messaggi o chiamate entranti per concentrarsi al 100% sulla strada. Secondo Ford, questa concept car è un’auto realizzata e pensata per il conducente. Per questo motivo è stato utilizzato un colore differente per il sedile del pilota.

Un’ibrida ottimizzata

Gallery: Prototipi & Concept Ford EVOS ConceptNell’ambito di questi complessi sistemi di informazione, la EVOS Concept offre una completa analisi storica di qualsiasi conducente, grazie alla quale si valuta la sua efficienza nella gestione del carburante o della batteria, ed è quindi possibile fornire istruzioni per migliorare costantemente la gestione del sistema di propulsione ibrido.

La EVOS Concept è un’ibrida con batterie ricaricabili il cui gruppo propulsore è lo stesso che sarà montato di serie sulla prossima C-MAX Energi (prevista per il 2013 in Europa). Ford non ha fornito al momento dettagli circa la potenza o le prestazioni, ma ha assicurato che sarà possibile guidare la EVOS in modalità totalmente elettrica o con i due motori (carburante ed elettrico) lavorando alla stesso tempo per ottimizzare il consumo e raggiungere un’autonomia superiore agli 800 km.

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.