Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Gallery: Prototipi & Concept BMW 3.0 CSL Hommage

Prototipi & Concept: BMW 3.0 CSL Hommage

Un tributo alla leggerezza

04.06.2015

Per il gruppo BMW, la leggerezza è un assunto imprescindibile. Questa particolarità non si evince unicamente dai modelli attuali, come l'auto elettrica i3 o la nuova generazione della Serie 7, entrambe realizzate in fibra di carbonio, ma getta le radici in tempi ben più lontani. Un esempio? La BMW 3.0 CLS del 1971, la coupé capostipite della gamma sportiva. Sarà lei la protagonista del prossimo Concorso d'Eleganza Villa d'Este, dove stupirà i presenti con la sua metamorfosi in chiave moderna.

All'insegna della massima leggerezza

Gallery: Prototipi & Concept BMW 3.0 CSL HommageTecnicamente, non si tratta quindi di uno studio ex novo, quanto piuttosto di un tributo alle conquiste ingegneristiche del marchio BMW, lungo l'intero corso della sua storia. Come già accennato, è soprattutto la leggerezza a ritagliarsi un ruolo di primo piano nella 3.0 CSL: se, in passato, a contenere il peso dell'auto è stato soprattutto il ricorso ad alluminio e plexiglass, oggi è la plastica rinforzata con fibra di carbonio a farla da padrone. Questo materiale di ultima generazione ha il vantaggio di offrire una resistenza elevata e può essere sapientemente sagomato, al fine di garantire un flusso d'aria ottimale.

A catturare l'attenzione è anche il design dell'auto: declinata nella vistosa tonalità del giallo sgargiante, è equipaggiata con esclusivi proiettori a LED, che riportano, al loro interno, una "X" in versione stilizzata. Ovviamente, si tratta di un chiaro omaggio agli adesivi che, un tempo, figuravano sui pannelli luci anteriori delle auto da competizione.

Il look della Batmobile

Gallery: Prototipi & Concept BMW 3.0 CSL HommageAd evocare lo stile originale della 3.0 CSL figurano, poi, la linea del tetto, suddivisa in tre sezioni come nel primissimo modello, nonché l'ampio alettone posteriore, che già all'epoca era valso all'auto il soprannome di "Batmobile". Gli interni sviluppano invece uno stile minimalista, comprendendo un pannello centrale incorniciato da una superficie in legno massello, che si estende lungo tutta la lunghezza del cruscotto. Tuttavia, non manca neppure un tocco moderno, grazie all'adozione del modulo di ricarica dell'eBoost e di due caschi integrati nel tunnel posteriore.

BMW sceglie così la cornice del Lago di Como, per proporre uno studio che fonde passato e presente. D'altra parte, per il marchio tedesco, il Concorso d'Eleganza Villa d'Este non è certo uno scenario inesplorato. Già nel 2013, BMW si è presentata all'evento con la sua Gran Lusso Coupé, la 7 porte nata dalla collaborazione con Pininfarina, mentre, nel 2011, a debuttare è stata la Roadster 328 Hommage, tributo all'omonima sportiva a due posti degli anni '30.

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.