Salone di Parigi 2010
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Gallery: Prototipi & Concept Audi e-tron Spyder

Prototipi & Concept: Audi e-tron Spyder

Ora anche cabrio!

26.10.2010

Sembra essere diventata una regola per Audi la presentazione di un nuovo prototipo ad ogni fiera, a cominciare dall’R8 elettrico in occasione dell’IAA 2009, seguito, all’inizio del 2010, dal debutto a Detroit di un’e-tron sempre ad alimentazione elettrica. A Parigi è stata presentata l’e-tron cabrio con motore diesel.

L’e-tron cabrio, con i suoi 4.,06 metri, è più lunga di 10 cm rispetto al prototipo di Detroit, al quale visivamente si ispira. Un passo di soli 2,43 metri danno alla piccola Spyder un aspetto solido, ove risaltano i vetri laterali rinnovati e un parabrezza fortemente arcuato. Come l’R8 anche la Spyder ha i quattro anelli del logo posizionati sul cofano, anziché nella griglia del radiatore ma. Un dettaglio destinato a comparire più spesso in futuro sui modelli di serie.

Comunque ci vorrà un po’ di tempo prima che il cockpit dell’e-tron Spyder sia pronto per la produzione. Gli indicatori sono riuniti in un grande display con funzioni di interfaccia uomo-macchina integrate. Si accendono con un sensore tattile sul volante oppure mediante il touchpad sulla console centrale già in dotazione nell’A8. Come negli ultimi prototipi Audi, anche l’e-tron Spyder rinuncia quasi del tutto agli interruttori.

Azionamento elettronico e motore diesel

Audi e-tron SpyderOltre all’accensione completamente elettronica, Audi ha dotato la Spyder di un motore diesel.

In concreto: sull’asse anteriore poggiano due motori elettrici asincroni aventi una potenza totale di 64 Kilowatt/88 CV, che, con una coppia di 352 Nm, riescono a far muovere l’auto in modalità puramente elettrica con trazione anteriore. In condizioni normali la Spyder funziona a trazione posteriore, grazie al TDI situato sull’asse posteriore; solo in caso di problemi di trazione entrano in funzione le ruote anteriori.

Con questo motore diesel anche Audi guarda alla nuova generazione 3.0 TDI, dotata di due turbocompressori, che sviluppano 300 CV. Se entrambe le fonti motrici dispiegano la massima potenza, il motore diesel sviluppa 650 Nm, tipici di un’auto sportiva,  e l’e-tron Spyder accelera in 4,4 secondi a 100 km/h. La velocità massima è delimitata elettronicamente  a 250 km/h.

Soltanto 2,2 litri

Audi e-tron SpyderGli accumulatori possono essere ricaricati usando la presa oppure con l’ausilio del TDI . Inoltre grazie alle fasi puramente elettriche il consumo medio di gasolio si abbassa in maniera straordinaria. In un tratto di 100 km l’e-tron Spyder, con i suoi 1.450 kg di peso, consuma solo 2,2 litri. Quando il serbatoio da 50 litri è pieno, l’auto può percorrere circa 1000 km.

Una distribuzione paritaria del peso tra gli assi e il passo breve offrono una guida piacevole, cui contribuisce anche il cosiddetto “torque vectoring”, che suddivide la coppia secondo le esigenze tra le ruote di destra e sinistra di entrambi gli assi. Ne conseguono un miglioramento della dinamica trasversale e del comportamento in curva.

Ancora nessuna tempistica

Dovremo attendere per poter vedere tutto questo su strada poiché non sono ancora noti i piani concreti di Audi per il futuro.

Audi e-tron Spyder

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.