Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Gallery: Primo contatto Volvo XC60

Primo contatto: Volvo XC60

Versatilità e sicurezza

05.11.2008

Per tradizione la Volvo dedica da sempre un’attenzione particolare alla sicurezza. Con il lancio della XC60, la casa automobilistica svedese non solo aggiunge un terzo modello al suo programma di fuoristrada, bensì propone anche un sistema anticrash laser-comandato. Oltre a questa innovazione, il SUV compatto leggermente modificato convince in fatto di versatilità, comfort ed eleganza.

Per il modello XC60, al posto di una linea aggressiva, si è preferito scegliere un design snello ed elegante, pressoché privo di spigoli e angolature. Le discrete barre di sicurezza conferiscono un senso di robustezza sotto la soglia. Un tratto distintivo di questa Volvo dinamica è costituito dai fanali posteriori a colonna, che nel buio irradiano una luce dalla silhouette piena.

In quest’auto, lunga oltre 4,60 metri, si sale comodamente e l’abitacolo è spazioso, sia nella parte anteriore sia in quella posteriore. Il “cockpit” è dotato di tutti gli elementi tipici delle Volvo, quali la consolle centrale orientabile in tutte le direzioni, che nell’ XC60 è stata rivolta, per la prima volta, verso il conducente. Per abbellire la consolle centrale, oltre ai decori in metallo, anche è possibile scegliere decori in legno massiccio, decisamente molto eleganti, ma il cui scricchiolio nelle curve veloci, durante il nostro giro di prova, ha provocato un leggero senso di fastidio.

Laser di sicurezza

Gallery: Primo contatto Volvo XC60Sull’estremità inferiore della consolle centrale si nota una ricca serie di interruttori a pulsante, che servono per attivare i diversi sistemi di sicurezza. In particolare, va citato il sistema City-Safety-System, nuovissimo e in più di serie. Un laser inserito nel parabrezza sonda continuamente la presenza di eventuali grossi ostacoli entro un raggio di un massimo di dieci metri, perciò, se la XC60 dovesse avvicinarsi eccessivamente ad un’altra macchina, viene immediatamente azionato il freno e, se si viaggia ad una velocità fino a 15 km/h, il veicolo viene frenato completamente prima del tamponamento. Viceversa, se la velocità di marcia è compresa tra 15 e 30 km/h, attraverso l’intervento sul freno, City-Safety provvede a ridurre di parecchio la violenza dell’impatto.

Abbiamo avuto l’opportunità di testare concretamente questo sistema dirigendoci senza frenare verso un ostacolo ad una velocità di 15 km/h scarsi. Certamente non è stata una dimostrazione molto spettacolare, data la velocità ridotta, tuttavia City-Safety-System ha arrestato automaticamente il veicolo, prima che potesse avvenire il tamponamento. In questo modo si possono evitare efficacemente i tipici incidenti della marcia “stop-and-go”.

Versatilità

Gallery: Primo contatto Volvo XC60L’ XC60 non è soltanto sicura, ma anche pratica. Il suo vano portabagagli, provvisto di un rivestimento ordinato e di una grande apertura della portiera, ha una considerevole capacità di 500 litri. L’angolazione di carico è in ogni caso alta, come del resto in tutti i SUV. Il divano posteriore, diviso in modo asimmetrico, si lascia ribaltare, aumentando la capacità del vano di carico a 1.455 litri. Oltre al sistema di fissaggio e ai ganci reggi-borse, il sedile anteriore del passeggero è ribaltabile in avanti per consentire il trasporto di oggetti molto lunghi.

L’ XC60 si dimostra versatile anche sotto l’aspetto della guida. Per la circolazione in città è molto pratica, si lascia manovrare in modo facilmente intuibile e, come già accennato, è particolarmente sicura. Il telaio, con le ruote da 18 pollici, risulta piuttosto rigido. La sottoscocca, in genere molto comoda, reagisce alle brevi sollecitazioni in modo un po’ brusco. Lo sterzo, molto morbido, convince sia durante la marcia nel traffico cittadino, che nella guida scorrevole sulle strade extraurbane.

Un po’ di tutto

Gallery: Primo contatto Volvo XC60La XC60 si dimostra un’auto dinamica. La carrozzeria alta, il peso massiccio e i sedili anteriori dai contorni sobri limitano comunque il divertimento in curva. Ciononostante la Volvo supera abilmente le curve con pochissima inclinazione laterale. Se si prendono delle curve strette a velocità particolarmente sostenuta, il veicolo spinge sensibilmente sulle ruote anteriori e il sistema di regolazione ESP deve mantenere la XC60 in carreggiata con interventi decisi sul freno. Durante le accelerazioni in uscita, la frizione haldex del sistema a trazione integrale di serie, appositamente regolata elettronicamente, provvede ad una trazione ottimale.

La forza della trazione su quattro ruote conferisce alcuni vantaggi anche fuori dalle strade asfaltate o comunque solide. La sottoscocca della XC60 deriva da quella del modello Freelander II; tuttavia alla Volvo manca la tecnologia a quattro ruote motrici più mirata, che vanta invece questa piccola Land Rover. Nonostante la mancanza di dispositivi di sbloccaggio meccanici, la XC60 è comunque ben attrezzata per la marcia su piste di ghiaia e su terreno sterrato poco profondo. Presenta una discreta altezza libera dal suolo, una profondità di guado di 350 mm e 33 gradi di capacità di superare una pendenza. Inoltre, a bordo, è montato un sussidio per marcia in discesa di serie.

Dispositivi di sicurezza

Gallery: Primo contatto Volvo XC60Oltre alla marcia sicura in discesa, la XC60 propone molti altri dispositivi di sicurezza nell’equipaggiamento sia di serie che optional. Ad esempio: un segnale di ammonimento di fuoriuscita dalla corsia, un assistente per angoli morti dalla visibilità nulla, una luce per la marcia in curva, un apparecchio per alcool test, il sistema Driver Alert contro i colpi di sonno (…maggiori informazioni), un indicatore della pressione dei pneumatici, una telecamera per retromarcia, uno stabilizzatore per rimorchio e una carrozzeria particolarmente sicura in caso d’urto, grazie anche ai motori compatti montati di traverso.

Per il momento la XC60 viene proposta con tre gruppi propulsori di tipo noto. Secondo la Volvo, circa il 90% dei clienti preferiranno il Diesel 2.4D da 163 CV o per il D5 da 185 CV, nonostante il motore a benzina T6 da 285 CV e 400 Newtonmetri sia un gruppo propulsore molto interessante. In particolare, l’elevata silenziosità, la reazione di risposta diretta e i buoni valori di marcia (7,5 secondi, 210 km/h) sono elementi a favore del sei cilindri. In ogni caso questo motore da sogno viene proposto soltanto in combinazione con un cambio automatico a sei marce. Nell’uso pratico, il consumo dovrebbe essere ancora nettamente sopra il valore medio di dodici litri.

Potente, ma dai consumi elevati

Il motore D5, combinabile con il cambio automatico a sei marce, è molto più parsimonioso. Il consumo di questo cinque cilindri dovrebbe essere pari a 7,5 su 100 chilometri. Le prestazioni su strada con 9,5 secondi nella fase di sprint e con 205 km/h di top-speed sono comunque ancora buone e il notevole rumore del motore Diesel non compromette la silenziosità nell’abitacolo.

Per quanto riguarda i prezzi, il 2.4D costa circa 36.800 Euro, il D5 38.400 Euro, mentre il T6 viene proposto ad un prezzo minimo di 45.150 Euro. Nel corso del 2009 la Volvo proporrà la XC60 anche con un motore a benzina e Diesel più piccoli, e in una variante 2WD, ad un prezzo base presumibilmente sotto i 30.000 Euro.

Maggiore convenienza rispetto alle rivali

Gallery: Primo contatto Volvo XC60Il corredo di base della XC60 non manca di farsi notare. Oltre ai dispositivi di sicurezza ampiamente illustrati in precedenza, quali il City-Safety, l’equipaggiamento di serie comprende anche la trazione su quattro ruote motrici, una radio CD in grado di leggere anche gli MP3, un climatizzatore, un reling per tettuccio e ruote in lega leggera da 17 pollici. Inoltre è possibile ordinare, a prezzo agevolato, alcune opzioni dell’equipaggiamento optional nei pacchetti Kinetic, Momentum e Summum. Chi desidera impreziosire la XC60 con diversi optional, potrà arrivare facilmente ad un prezzo di oltre 50.000 Euro.

Ciò può apparire esagerato, tuttavia il prezzo della XC60 rimane pur sempre al di sotto di quello dei modelli suoi concorrenti: Audi Q5 e la BMW X3.

In conclusione

La nuova Volvo XC60 in versione SUV ha un impatto innovativo e gradevole. Il suo punto di forza è costituito soprattutto dall’ampio corredo di sicurezza. Con City-Safety l’equipaggiamento di serie mette a disposizione addirittura un sistema orientato al futuro. Con un supplemento di prezzo è possibile ordinare anche una serie di numerose innovazioni. L’ XC60, adatta per gli spostamenti quotidiani e ricca di comfort, viaggia benissimo sia sulle strade cittadine ed extraurbane che in autostrada, mentre come macchina sportiva o robusto fuoristrada non soddisfa ancora completamente.

Gallery: Primo contatto Volvo XC60

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.