Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Gallery: Primo contatto Porsche Cayman S

Primo contatto: Porsche Cayman S

Nuovo Cayman S: potenza ruggente

10.02.2009

Il Porsche Cayman è il fratello minore della 911. Tra gli intenditori gode di grande prestigio, per altri rappresenta la Porsche di coloro che non vogliono spendere troppi soldi.

Il nuovo Cayman S con PDK (cambio automatico a doppia frizione), ad un primo sguardo non sembra abbia subito molte variazioni: i fari a forma cilindrica sono nuovi, ma ricordano quelli del Carrera GT, e le luci di posizione con tecnologia LED erano già presenti sul Cayenne.

Gallery: Primo contatto Porsche Cayman SIl paraurti anteriore è stato modellato e montando i fari allo xeno (con regolazione della luce in curva) sono previste, senza sovrapprezzo, le luci diurne con tecnologia LED. Sulle fiancate e sul parafango posteriore dal profilo ben pronunciato non è cambiato nulla. Le luci posteriori adesso illuminano mediante diodi anziché lampadine, almeno per le funzioni con luce rossa. La lista delle novità si chiude con un nuovo paraurti con doppio tubo di scappamento modificato.

Caratteristiche interne

Gallery: Primo contatto Porsche Cayman SIl geniale cambio PDK a doppia frizione, già montato sulla 911 agli inizi dell’estate, è stato adattato alle esigenze di un motore centrale sportivo. Sette marce, perfettamente distribuite, l’ultima extralunga per risparmiare carburante. Il Cayman di colore bronzo, inoltre, prevede sedili sportivi regolabili opzionali, che si adattano perfettamente all’anatomia di entrambi i passeggeri. Il volante è ben posizionato e sui modelli PDK è costruito con materiali fortemente antiscivolo, risultando talvolta poco funzionale. Infine, gli spazi vuoti non sono molto ergonomici. Da un’auto di questo livello ci si aspetterebbe qualcosa in più.

Giro di prova

Gallery: Primo contatto Porsche Cayman SPer i primi metri guido dolcemente perché gli pneumatici sono freddi e quindi più a rischio slittamento. Il nuovo programma di stabilità adattato PSM (Porsche Stability Management) svolge un lavoro sufficiente già durante la normale accelerazione. Dopo circa 30 chilometri, gli pneumatici si sono ormai riscaldati e fanno presa. Il suono del motore, grazie al nuovo sistema di scappamento, è molto più robusto di prima, tipico solamente di un’auto sportiva di questo genere.

Il nuovo Cayman S ha 25 CV in più rispetto al suo predecessore. Con il pacchetto opzionale Sport Chrono e la funzione Launch Control ivi inclusa, il Cayman S parte sparato come una freccia, aiutato da un nuovo motore Boxer a iniezione diretta da 3,4 litri, raggiungendo i 100 km/h in 4,9 secondi. Con una guida prudente il consumo medio del sei cilindri è pari a 9,3 litri, esattamente il consumo ipotizzato da Porsche, mentre con una guida più sportiva sale a 12,6 litri.

Un po' di velocità

Gallery: Primo contatto Porsche Cayman SL’incredibile manovrabilità di questo modello non lascia indifferenti. I professionisti che collaborano con il direttore di produzione, Hans-Jürgen Wöhler, hanno curato ogni dettaglio e ottimizzato ulteriormente l’intero pacchetto. La ripartizione dei carichi tra l’asse anteriore e quello posteriore è di 46/54 e, grazie alla collocazione bassa del motore centrale Boxer, il centro di gravità è molto basso. Il PSM si attiva sul livello di maggiore sensibilità e impedisce immediatamente lo slittamento, il pattinamento o il fischio delle ruote. Si può disattivare su due livelli, come ci dimostra un collega che, nel suo giro di prova, tenta di prendere una rotonda sbandando col suo Cayman S bianco, provvisto di blocco meccanico del differenziale. Ottima stabilità! Proseguiamo girando e godendo del comfort di questa guida, che è realmente molto elevato, quando non viene premuto il tasto Sport o Sport Plus.

Una Porsche d’occasione

Gallery: Primo contatto Porsche Cayman SCon l’equipaggiamento del modello di prova, il Porche Cayman S costa circa 75.000 €, ma il prezzo base di questa portentosa auto è di 61.719 €.Il Cayman meno potente, con motore da 245 CV, parte da 50.019 €. Una 911, al contrario, non è disponibile per meno di € 84.660, senza equipaggiamento aggiuntivo.

Per essere una Porsche, il prezzo del Cayman è relativamente ragionevole. Inoltre, garantisce divertimento al volante come può fare solo un motore centrale sportivo. Alcuni ritengono sia persino migliore rispetto alla 911, per quanto Porsche lo neghi e affermi che in materia di guida il Cayman non raggiunge neanche lontanamente i livelli della 911.

Conclusioni

Il Porsche Cayman S è stato perfezionato, migliorato, equilibrato e revisionato tecnicamente. Il nuovo motore è conforme alla normativa Euro 5 e il suo suono, la sua spinta e il consumo risultano convincenti. Il prezzo in questo caso ha un’importanza secondaria, poiché chi compra una Porsche lo fa perché lo vuole, non perché ne ha bisogno!

Gallery: Primo contatto Porsche Cayman S

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.