Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Gallery: Primo contatto Mercedes SL 65 AMG Black Series

Primo contatto: Mercedes SL 65 AMG Black Series

Potenza di fuoco

25.11.2008

Davvero eccezionale: con la SL 65 AMG Black Series la Mercedes lancia la SL più potente e sportiva di tutti i tempi. Sul circuito di Laguna Seca era possibile dare gas nel vero senso della parola.

“Provare una forza prorompente”, recitava il motto con cui la Mercedes ha eseguito le dimostrazioni pratiche su strada a San Francisco. Dopo aver lanciato la Smart Fortwo alla fine del 2007, la casa automobilistica di Stoccarda si accinge ora a presentare a Frisco la SL 65 AMG Black Series. Questi ultimi nati di casa Benz, vale a dire il modello mini e il modello gigante dal numero elevato di CV, hanno conquistato entrambi l’attenzione e l’interesse degli americani della costa Occidentale. Anche durante la corsa di prova su pista, la potente SL ha dato potenza alle ruote, divorando il circuito di Laguna Seca.

Gallery: Primo contatto Mercedes SL 65 AMG Black SeriesA proposito di ruote: bastano soltanto queste alla campionessa di potenza SL per far colpo. Con pneumatici 265/35 R 19 montati davanti e 325/30 R 20 montati dietro, i passaruota, sensibilmente ingranditi, vengono riempiti pressoché completamente. Dietro questi ultimi vi sono degli estrattori aerodinamici sottoscocca, anch’essi dalle dimensioni molto generose e particolarmente stabili. Anche l’assetto è stato allargato notevolmente su entrambi gli assi.

Grazie alle massicce modifiche della carrozzeria, si nota ancor di più l’imponenza di quest’auto, che regala un forte senso di autonomia e indipendenza, differenziandola nettamente dalle sue “sorelle”.

Ottimo sound

Anche le gigantesche prese d’aria dello spoiler anteriore e l’evoluzione innovativa del tettuccio fisso, realizzato in fibra di carbonio (CFK), sono particolarmente pronunciate. Con il tetto strutturato in questo modo, la Black Series è ritornata ad essere, da diversi anni, una SL non decappottabile. Sulla porzione di coda è applicato un alettone che si estrae automaticamente non appena il veicolo raggiunge una velocità minima di 120 km/h, mentre nella parte inferiore dello spoiler posteriore, realizzata secondo una linea estetica a diffusore, sono incastonati i due tubi di scappamento di forma trapezoidale.

Gallery: Primo contatto Mercedes SL 65 AMG Black Series

Questi elementi di potenza producono un sound pieno e corposo e il motore emette intensi suoni profondi accompagnati da colpi secchi che somigliano al rumore di tempesta di acciaio. L’AMG promette che tale motore rispetta i limiti acustici consentiti. In caso di guida tranquilla probabilmente è vero, tuttavia a pieno regime il suono non sembra esattamente ligio alle regole sulla silenziosità.

Potenza estrema

Gallery: Primo contatto Mercedes SL 65 AMG Black SeriesLa Black Series monta un motore V12-Biturbo, già noto alla SL 65 AMG. Nella precedente versione, la potenza era di 612 CV, mentre nell’attuale modello la Mercedes ha montato un nuovo turbocompressore di sovralimentazione dalla maggiore portata d’aria, promettendo così una reazione di risposta più pronta e spontanea e un aumento della potenza a 670 CV, grazie ad una contropressione ridotta dei gas di scarico dell’impianto di scappamento. La coppia, altrettanto elevatissima, viene limitata elettronicamente a 1.000 Newtonmetri, esattamente come sulla SL 65 AMG.

La SL Black Series si qualifica per altro come modello più potente mai prodotto dalla casa AMG. Inoltre, molti componenti in metallo sono stati sostituiti da elementi in fibra di carbonio, con il vantaggio di una riduzione del peso a 1.870 chilogrammi, vale a dire 250 chili in meno rispetto alla SL 65 AMG standard. Grazie a questo aumento di potenza e all’alleggerimento, è stato ridotto il tempo dello sprint, da 0 a 100 km/h, a meno di 4 secondi. Per raggiungere i 200 km/h sembrano bastare 11 secondi e si può viaggiare ad una velocità massima di 320 km/h.

Caratteristiche

Gallery: Primo contatto Mercedes SL 65 AMG Black SeriesI sedili sportivi, posizionati in profondità, sono molto più comodi nella versione per gli Stati Uniti rispetto a quelli della versione per l’Europa. L’abitacolo, interamente nero e impreziosito con le applicazioni in carbonio, conferisce un tocco di gran lusso a questa serie. Oltre alle varie scritte, gli elementi distintivi dell’AMG comprendono anche un volante sportivo particolarmente maneggevole.

Per far partire il 12 cilindri si può scegliere di ruotare la chiave o premere un pulsante, quindi basta semplicemente posizionare l’interruttore del cambio automatico a cinque marce su D. Oltre al modo di funzionamento automatico, la Super-SL propone altre due modi di funzionamento manuale per la guida sportiva.

Prova di viaggio

Gallery: Primo contatto Mercedes SL 65 AMG Black SeriesAbbiamo guidato la Black Series verso l’Highway, dove abbiamo notato come l’autotelaio sportivo permette alla SL di cercare la soluzione migliore per superare i terreni irregolari. Anche lo sterzo è diretto. Il viaggio verso il circuito di Laguna Seca ha dimostrato che la Black Series è un’ auto prevalentemente sportiva, ma in grado di muoversi egregiamente su qualsiasi fondo.

Arrivati al circuito, siamo saliti su una SL versione ECE, dotata di sedili da corsa a semiguscio, e abbiamo potuto sperimentare le doti di auto sportiva ma sicura di questa Mercedes, dato che il circuito di Laguna Seca presenta alcune insidie e porta a spingere sull’acceleratore.

Potente ma sicura

Gallery: Primo contatto Mercedes SL 65 AMG Black SeriesOltre al suddetto circuito, anche la Black Series richiede una particolare dose di concentrazione, soprattutto in curva, dove la SL, a dispetto delle ottimizzazioni apportate al telaio, risulta un po’ pesante. Durante l’accelerazione, nonostante il differenziale autobloccante, manda l’alta coppia sull’asse posteriore con una forza inaudita. Un pilota esperto può concedersi il lusso di viaggiare in curva con l’ESP impostato ad un livello basso o addirittura disattivato, con sorprendenti derapate. Ciò richiede comunque una mano precisa e un piede molto sensibile all’accelerazione.

Gallery: Primo contatto Mercedes SL 65 AMG Black SeriesNoi abbiamo preferito pensare soltanto alla sicurezza. Anche con l’ESP inserito, i pneumatici posteriori ogni tanto tendevano comunque a scricchiolare durante l’accelerazione e la porzione di coda si concedeva una danza leggermente nervosa, che è stata comunque mantenuta costantemente a livelli contenuti dall’apparato elettronico di regolazione. Quando l’ESP deve intervenire in curva, durante l’accelerazione vi è comunque una carenza di coppia sul motore.

In conclusione

Il nome Black Series vuole indicare il massimo del prestigio, con cui la famiglia delle SL ha raggiunto il top. I valori 670 CV e 1.000 Newtonmetri sono senza dubbio molto elevati, se non addirittura esagerati. E sono anche molti i soldi che la Mercedes chiede per la Black Series, all’incirca 300.000 Euro.

Solo i patiti di CV o collezionisti molto abbienti possono prendere in considerazione la possibilità di acquistare una Black Series, limitata a soli 350 esemplari. La Mercedes continua pur sempre a promettere che l’acquisto di questa Super-SL rappresenta un investimento che ha potenzialità di un aumento del valore.

Gallery: Primo contatto Mercedes SL 65 AMG Black Series

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.