Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Primo contatto: Ford Kuga

Primo contatto: Ford Kuga

Kugattacco!

21.05.2008

A partire dal prossimo Giugno 2008, la casa di Colonia avrà nella sua gamma un SUV compatto. Ford gioca dalla manica un asso del design: la kuga

Carta vincente per design, la Kuga, trasmette un’immagine di indipendenza e, pur essendo lunga 4,40 metri, appare relativamente leggera. Con la sua spalla pronunciata, la linea del tetto tipica del coupè e la forma dinamica della parte posteriore, la novità della Ford piace da tutti i lati.

Il trucco dello sportello ribaltabile

Primo contatto Ford KugaLa parte posteriore dell'auto offre un’interessante innovazione: Un portellone posteriore a doppia apertura. La parte superiore, denominata “Mini-Liftgate”, è un portello separato, di minori dimensioni, che permette di caricare piccoli oggetti anche in situazioni di parcheggio scomode. Alternativamente, nella fase di carico di oggetti più ingombranti, è possibile aprire l’intero portellone posteriore con un unico tocco della maniglia.

Primo contatto Ford KugaIl bagagliaio della Kuga, con i suoi 410 litri, presenta una “serranda” copri bagagliaio che, con un breve tocco della mano, viene fissata negli appositi supporti. L' apertura del portabagagli è grande ed il vano di carico è variabile. Grazie allo schienale ribaltabile è estendibile fino 1405 litri. Se tuttavia si desidera avere il massimo spazio di stoccaggio ed un piano di carico livellato, bisogna prima ribaltare il sedile in avanti. Sotto il bagagliaio al posto della ruota di scorta (disponibile con un piccolo sovraprezzo) ci sono molti piccoli scomparti utili per riporre diversi oggetti.

Vista grandiosa

Primo contatto Ford KugaPoco più avanti, i passeggeri posteriori hanno uno spazio sufficiente per le ginocchia e, fino a 1,85 metri d'altezza, sufficiente anche per muovere liberamente il capo. Tra le particolarità presenti nel retro, abbiamo dei vassoi estraibili posizionati sulla parte posteriore dei sedili anteriori, un bracciolo centrale ribaltabile ed una presa di corrente da 220 volt. Inoltre, grazie all’enorme tetto in vetro disponibile come  optional, è possibile godere di una vista strepitosa verso l’alto anche da dietro.

Nel luminoso abitacolo, tutto appare molto moderno e di valore. Anteriormente eleganti sedili sportivi rendono confortevole la seduta e la strumentazione dell’abitacolo è facilmente manovrabile e disposta con criterio. Resta da chiedersi come si mette in modo la Kuga.

Power e via.

Primo contatto Ford KugaLa Ford di fatto ha rinunciato alla classica chiavetta d'accensione e dove di solito si trova la fessura per la chiave, nel rivestimento del piantone dello sterzo, vi è invece un avvallamento rivestito da un pannello. La chiavetta dell’accensione elettronica può rimanere in tasca e per mettere in moto il motore, bisogna azionare un pulsante contrassegnato dalla scritta “Power” situato tra le bocchette di ventilazione centrali.

Nessun dubbio sull’offerta dei motori: per l'ingresso sul mercato, la Kuga sarà disponibile esclusivamente con un Turbodiesel da 2 litri. Il blocco elegante e ben incapsulato ha una potenza di 136 CV e 320 metri newton. In combinazione il motore sarà disponibile esclusivamente con un cambio a sei marce di precisione, mentre un cambio automatico non è ancora disponibile. A tale scopo la Ford dovrebbe mettere a disposizione anche per la Kuga un nuovo cambio a doppia frizione, dopo la sua introduzione nella serie Focus.

Suddivisione variabile della potenza

Primo contatto Ford KugaE' possibile ordinare il SUV della Ford nella versione 2WD e 4WD. Nella versione a trazione integrale, una frizione Haldex regola la distribuzione della potenza tra ruote anteriori e posteriori. Normalmente il veicolo va a trazione anteriore. Se si dovesse essere in presenza di uno slittamento anteriore, fino al 50% della potenza può essere trasferita sulle ruote posteriori.

Nonostante l’enorme trazione integrale ed una pesante coppia motrice, il peso (oltre 1,7 tonnellate) e l’alta struttura della Kuga non sono trascurabili: l’accelerazione da 0 a 100 Km/h dura 10,7 secondi e la spinta propulsiva termina a 180 Km/h.

Un SUV dai bassi consumi

Primo contatto Ford KugaLa Ford stabilisce un consumo medio di 6,4 litri. Un valore di spicco nella sua categoria seppur nella pratica, il consumo della Kuga sia maggiore. Guidando in maniera contenuta, secondo il computer di bordo, siamo stati in grado di contenere il consumo a 7,9 litri. Nella guida di ogni giorno è più realistico pensare a valori che vadano oltre gli 8 litri. Il contributo della Kuga in termini ambientali è soddisfacente. Il motore diesel della Ford è certamente una delle alternative più economiche del suo segmento. Segnaliamo, a proposito di diesel, il nuovo sistema “easy-fuel” studiato per prevenire un'incidentale rifornimento di combustibile con benzina.

Voglia di curve

Primo contatto Ford KugaCon la Kuga è possibile migliorare notevolmente i valori legati al consumo. Grazie al riuscito assetto del telaio, il quattro ruote è effettivamente molto divertente anche nella guida ad alte velocità. La sua agilità ed il suo comportamento di sterzata, neutro e diretto, sono eccezionali. La Ford 4x4 è ben controllabile in velocità sulle curve in sottosterzo e, se necessario, viene riportata in traiettoria dall'ESP di serie.

Dinamismo e comfort

I guidatori dei SUV, secondo alcuni sondaggi, evitano a priori i percorsi fuoristrada. In pratica i SUV restano fedeli all'asfalto. La Kuga offre, in tal senso, una perfetta combinazione tra dinamica e comfort. Il telaio, piacevolmente rigido ed attivo nelle curve, offre un alto livello di comfort. Alla semplice trazione integrale non sono stati aggiunti ulteriori strumenti ausiliari come i dispositivi di blocco o un rapporto di trasmissione. La distanza dal suolo è inferiore a 19 cm, il che è ancora sufficiente per la guida su piste di sabbia grezza. Per i tragitti fangosi, meglio aspettare.

Potente motore a benzina

Primo contatto Ford KugaA partire dall’autunno del 2008, la Kuga sarà in grado di offrire ancora più dinamismo. Ci sarà una seconda motorizzazione con il cinque cilindri della Focus ST. Invece del 225 CV disponibile nell’ST, il motore turbo della Kuga offrirà una maggiore coppia ed una potenza massima ridotta a 200 CV.

Ben equipaggiata

Così come per i motori, anche la varietà degli optional è chiara. Il modello base è la Kuga 2WD Trend. Nell’equipaggiamento di serie rientrano i sedili sportivi, il climatizzatore, i fari fendinebbia, 6 airbag, il doppio portello posteriore, l’ESP, l’ASR, il doppio tubo di scarico e l’alzacristalli elettrico.

Primo contatto Ford KugaOltre a ciò, a partire dal prossimo autunno, sarà disponibile il navigatore satellitare high-end studiato dalla Blaupunkt, con ampio display a colori da 7 pollici, in grado di riportare le immagini proiettate da una telecamera posta nel portellone, riproducendo le distanze all'atto del parcheggio.

Conclusione

Con la Kuga, la Ford ha realizzato il rappresentante dei SUV esteticamente più affascinante. La sua accentuazione dinamica si fa notare. L’estetica non è però fine a sé stessa. E tanto bella da guidare quanto nell’aspetto. La Kuga in sostanza offre un po’ di tutto. E’ agile in città come su percorsi sterrati o in autostrada.

Primo contatto Ford Kuga

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.