Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Gallery: Primo contatto BMW Serie 5

Primo contatto: BMW Serie 5

BMW Serie 5

04.02.2010

In occasione del lancio, la nuova Serie 5 è stata trasferita all'Expo Real, uno spazio fuori Lisbona caratterizzato da un'architettura singolare che ospita già numerose aziende. Il nuovo modello BMW si è presentato ben allestito, robusto e imponente, dinanzi a circa 60 giornalisti esperti di motori giunti lì da ogni parte del mondo.

Una delizia per gli occhi

Ai futuri acquirenti della Serie 5 piacerà il nuovo design del modello. Concentra al tempo stesso sportività, contegno e una lussuosa eleganza. Rispetto al modello precedente, la carrozzeria è più lunga di 6 centimetri, mentre la distanza tra gli assi è aumentata di 8 centimetri. Una crescita che dovrebbe riflettersi positivamente non solo in termini di spazio interno, ma anche sulle proporzioni.

Gallery: Primo contatto BMW Serie 5Secondo BMW, i clienti della Serie 5 sono i più fedeli al marchio. Chi ha avuto la possibilità di guidare una Serie 5, lo farà sicuramente una seconda e una terza volta. Siamo, pertanto, dinanzi ai migliori presupposti per incrementare le cifre delle vendite. Persino il responsabile Ricerca e Sviluppo di BMW, il Dott. Klaus Draeger, si mostra chiaramente ottimista nel comunicare che il numero di richieste pervenute per questa berlina, disponibile in Europa a partire dal 20 marzo 2010, ha già superato tutte le aspettative.

Aumenta la potenza e diminuisce il consumo

Gallery: Primo contatto BMW Serie 5In materia di consumi la nuova Serie 5 torna a essere la prima della classe, nonostante BMW, al momento del suo lancio sul mercato, non abbia ancora installato la funzione Stop-Start su nessuno dei motori disponibili. Sarà, tuttavia, possibile sfruttarla sulla 520d da 184 CV, ma non prima dell'estate 2010. Successivamente, anche altri modelli disporranno di questa tecnologia rivolta al risparmio di carburante, in realtà una strategia di marketing studiata per sorprendere la concorrenza con eccezionali dati di consumo omologato. La 520d consumerà 5 litri, mentre la 530d automatica si assesterà su 6,2 litri, vale a dire 0,4 litri in meno rispetto al modello precedente, sebbene in termini di aerodinamica non sia stato modificato nulla. Allo stesso modo, anche il coefficiente aerodinamico (Cx) non è variato, continua ad essere di 0,28. Per questo motivo risulta ancora più sorprendente il fatto che la nuova Serie 5 sia riuscita a disfarsi di circa 110 kg di peso.

Assetto

Gallery: Primo contatto BMW Serie 5Secondo il Dott. Draeger, la nuova classe media superiore offrirà una maggiore dinamica di guida e un comfort più elevato rispetto al modello precedente e ai modelli della concorrenza, quali la Mercedes Classe E e l’Audi A6. Tre fattori concorrono all'ottenimento di questo risultato: un telaio standard in acciaio, un assetto sportivo M ribassato di circa 10 millimetri e il sistema adattivo denominato Dynamic Drive, che include il controllo dinamico della stabilità.

Gallery: Primo contatto BMW Serie 5Quest'ultimo sistema presenta varie configurazioni di assetto unitamente a una stabilizzazione attiva del rollio: Comfort (morbido), Normale (rigido), Sport e Sport+ (molto rigido). Un semplice tocco della leva posta vicino alla leva del cambio automatico consente di selezionare la configurazione desiderata. Ma non è tutto, poiché il comportamento globale della nuova Serie 5 varia anche in base al tipo di configurazione. Oltre all'assetto, la configurazione ha un impatto sulle sollecitazioni in curva, sul pedale dell'acceleratore e sul controllo del cambio.

Gallery: Primo contatto BMW Serie 5La differenza tra i comandi Sport e Sport+ risiede principalmente nella disattivazione del controllo della trazione e nel ritardo dell'entrata in funzione dell'ESP. La necessità di avvalersi di un sistema di assetti così caro dovrebbe essere valutata dopo averlo provato. Noi riteniamo che l'assetto standard sarà gradito a più del 90% degli acquirenti della Serie 5, poiché offre il miglior rapporto tra comfort, dinamica di guida e, logicamente, consumi.

Sterzo integrale

A scelta, è disponibile anche (su tutte le configurazioni) lo sterzo attivo integrale, sebbene soggetto all'acquisto delle gomme "Run Flat". Si tratta di uno sterzo integrale che minimizza l'angolo di sterzata in manovra e ne riduce il raggio fino a raggiungere circa 11,50 metri. Mediante il controllo elettronico le ruote posteriori si spostano fino a quasi 2,5 gradi in ogni direzione. Fino a 60 km/h le ruote anteriori e quelle posteriori si muovono in direzione opposta e il raggio di sterzata diminuisce. A partire da una velocità di 80 km/h le ruote posteriori e anteriori si allineano: In questo modo la Serie 5 risulta più agile sia in città che su strada ed è in grado di disegnare le curve e realizzare in modo appropriato i cambi corsia in autostrada. Questa BMW risulta, di conseguenza, più spedita nella guida e dà la sensazione di essere più piccola di quanto sia in realtà.

Gallery: Primo contatto BMW Serie 5Tuttavia, piccola non è, poiché con quasi 4,90 metri di lunghezza non le manca molto per rientrare nel segmento superiore, anche se gli 8 centimetri aggiuntivi di distanza tra gli assi non si riflettono effettivamente sull'offerta di spazio nell’abitacolo. Inoltre, la console centrale è molto ampia e in generale l'allestimento è molto buono.

Dati tecnici
 
Marca e modello   BMW 520d      BMW 525d   
Allestimento        
Specifiche        
Lunghezza/larghezza/altezza (mm)   4.899 / 1.860 / 1.464   4.899 / 1.860 / 1.464
Distanza tra gli assi (mm)   2.968   2.968
Diametro di sterzata (m)   11,95   11,95
Peso (kg)   1.620   1.690
Vano portabagagli (l)   520   520
Pneumatici   225/55 R17   225/55 R17
Motore        
Cilindrata (cc)   1.995   2.993
Potenza (cv)   184   204
Coppia massima (Nm/rpm)   380 / 1.900 - 2.750   450 / 1.750 - 2.500
Trazione   Posteriore   Posteriore
Cambio   Manuale 6 velocità   Manuale 6 velocità
Consumo        
Carburante   Diesel   Diesel
Urbano/Extra Urbano/Combinato (l/100km)   5 (combinato)   6,1 (combinato)
Emissioni di CO2 (gr/km)   132   160
Consumo durante il test (l/100km)   N.D.   N.D
Caratteristiche        
Accelerazione 0-100 km/h (s)   8,1   7,2
Recupero 80-100 km/h (s) in 4ª   N.D.   N.D.
Capacità del serbatoio (l)   N.D.   N.D.
Velocità massima   227   236
Prezzo        
Euro   N.D.   N.D.
 
Più dati
Meno dati
 

Conclusione.

Da un lato, la nuova Serie 5 ci convince grazie al suo aspetto elegante e al geniale cambio automatico a otto velocità. I motori, come in precedenza, sono i migliori propulsori del segmento. Il comportamento dolce dei sei cilindri è la specialità di BMW, e il fatto che i consumi siano contenuti (al momento anche senza la funzione automatica Start Stop), rende la cosa ancora più interessante.

C'è, comunque, incertezza riguardo il successo e l'approvazione che il telaio adattativo, lo sterzo integrale e altri congegni tecnologici potranno riscuotere tra gli interessati.
Non ci resta che attendere la risposta del mercato.

Gallery: Primo contatto BMW Serie 5

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.