Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Gallery: Primo contatto Audi S1

Primo contatto: Audi S1

La piccolina di casa Audi

25.03.2014

Nel 2012 Audi lanciò la versione sportiva del suo modello A1 nell’edizione limitata sportiva Quattro. Ai 333 esemplari prodotti, si affianca oggi la concorrenza di una nuova variante, la S1. Con una potenza inferiore, ma una velocità massima più elevata, tale serie sembra già avviarsi verso un indiscutibile successo.

Con un marzo fra i più caldi degli ultimi decenni, la Svezia risulta vittima di svariati disagi. Primo fra tutti, il disgelo eccessivamente rapido dei corsi d'acqua e il conseguente allagamento delle strade, che deve essere contenuto mediante costruzioni artificiali. Tale problematica rappresenta, tuttavia, un'occasione imperdibile per i più incalliti guidatori: montando pneumatici invernali e guidando sull'asfalto umido e sporco con una trazione tutt'altro che ottimale, si apre lo scenario perfetto per testare la S1, con un'esperienza di guida difficilmente ripetibile in altre condizioni.

Sportività

Gallery: Primo contatto Audi S1L'Audi S1 è la più piccola Quattro della gamma, ma nonostante ciò resta fedele alla tradizione sportiva che caratterizza il brand. In effetti la sigla utilizzata è la stessa dell’auto con cui, negli anni Ottanta, Audi aveva dominato il Campionato Mondiale di Rally. Sebbene si tratti di due mondi opposti e fra le due auto intercorrano oltre tre decenni, la piccola S1 vanta, in realtà, un sorprendente potenziale da corsa. Lo stesso responsabile dello sviluppo tecnico in Audi AG Ulrich Hackenberg, alla presentazione ufficiale dell’auto, afferma che il modello offre tutte le caratteristiche di una vera sportiva: non solo garantisce prestazioni elevate e precisione di guida ma grazie alla trazione integrale permanente e al telaio rielaborato permette di scaricare la potenza sull’asfalto in modo più ottimale.

Piacere di guida

Un aspetto che a primo impatto colpisce dell'Audi S1 è la sua potenza, pari a 231 CV, la più elevata nella categoria delle compatte premium. La combinazione del motore turbo con il cambio manuale mostra come, fin dalla progettazione, la mission perseguita da Audi sia quella di offrire un'esperienza di guida completa e divertente. Grazie alla trazione integrale Quattro, la forza motrice risulta distribuita in modo permanente e uniforme a tutte e quattro le ruote, assicurando una stabilità e un'aderenza stradale ottimali. Il termine "Sport" è stato tradotto da Audi "Quattro", espressione ormai conosciuta dopo la presentazione ufficiale della nuova gamma e che, secondo Hackenberg, rappresenta l'essenza stessa del marchio.

Agilità

Gallery: Primo contatto Audi S1L'adozione di una frizione multidisco montata sull'asse posteriore lascia intatte le dimensioni compatte della S1, migliorandone al contempo anche l’agilità in curva. Un risultato significativo, raggiunto grazie alla programmazione individuale del software di controllo della frizione. Tale accortezza promuove il trasferimento di potenza verso l'asse posteriore che, gradualmente, corregge la traiettoria per chiudere qualsiasi curva, con l'effetto che anche un sovrasterzo di potenza risulterà estremamente semplice da compiere.

Nella fase relativa al controllo della stabilità, si nota la massima tenuta di strada della S1 anche su superfici scivolose e nel momento di ingresso in curva. Il differenziale elettronico al retrotreno, che ripartisce la coppia tra le due ruote posteriori, e la frenata selettiva delle ruote interne, permettono infatti di affrontare qualsiasi tornante, anche il più impegnativo, godendo sempre della massima sicurezza. La S1 è, inoltre, dotata di trazione integrale permanente. Questa scelta migliora notevolmente le prestazioni su strada, permettendo velocità più elevate in curva e di anticipare le accelerazioni all’uscita della stessa.

Versatilità

Gallery: Primo contatto Audi S1La S1 vanta altre caratteristiche interessanti. Ad esempio, il telaio multi-link e il comfort di marcia degli pneumatici invernali di serie, da 17 pollici. Il sistema di regolazione della dinamica di marcia “Audi drive select” permette di modificare la modalità di funzionamento del motore, del climatizzatore automatico e degli ammortizzatori regolabili (di serie): si può scegliere fra tre diverse impostazioni (Sport, Automatic and Economy), in funzione delle proprie esigenze di guida. In modalità Eco, la S1 ha poi una funzione inaspettata: il kick down. Quest'ultimo merita una spiegazione più approfondita: il kick down si attiva quando il pedale dell'acceleratore viene spinto fino in fondo, oltre il limite (per esempio, in fase di sorpasso con una marcia elevata); come risultato, verranno scalate in automatico le marce, al fine di assicurare all'auto la massima ripresa, garantendo inoltre la totale silenziosità e sicurezza.

Confronti

Il motore dell'Audi S1, con i suoi 231 CV, è solo nominalmente inferiore a quello da 256 CV dell'A1: grazie ai suoi 350 Nm di coppia, guadagna infatti 20 punti in più, attestandosi nel range fra 1.600 e i 3.000 giri. La fase di sorpasso condotta sulla S1 (80-120 km/h) ha mostrato un'accelerazione completa in poco più di 6 secondi. Degno di nota - sebbene non si tratti di un aspetto prioritario per un'auto sportiva - è anche il consumo di carburante, che, secondo Audi, si attesta intorno ai 7 litri, corrispondenti a 162 g/km di emissioni di CO2.


 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.