IAA 2011
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Gallery: Presentazione Porsche 911

Presentazione: Porsche 911

Ecco la sesta generazione

30.08.2011

Porsche lancerà la sesta generazione della 911 alla fine dell’anno, un paio di mesi dopo la sua presentazione ufficiale al Salone di Francoforte, nel quale sarà sicuramente una delle protagoniste. Questo nuovo modello, che sostituisce il codice 997 (2004-2011) con il 991, offre un look più compatto e, nel contempo, aggressivo, con leggerissimi cambiamenti attraverso i quali si vede l’unico elemento realmente importante: la linea tradizionale che ha sempre permeato di carattere sportivo la «novecentoundici». In fin dei conti sono ormai 48 anni di storia.

45 kg in meno e maggiore dinamicità

Gallery: Presentazione Porsche 911 La nuova denominazione 991 indica che ci troviamo davanti a un modello completamente sviluppato ex novo. Le differenze principali consistono in una riduzione di peso grazie all’uso di alluminio e acciaio nella carrozzeria (45 kg risparmiati) e in una maggiore distanza tra gli assi (10 cm), che migliora sia la stabilità sia la dinamicità dell’auto. Nello stesso tempo, la 991 è leggermente più lunga del modello precedente, giacché raggiunge i 4,49 metri, e anche un po’ più larga.

Per quanto riguarda gli interni, le modifiche di maggior rilievo hanno a che fare con la consolle, il cui aspetto è stato ereditato dalla Panamera: è stato spostato in avanti il quadro comandi, al fine di offrire una migliore interattività tra il conducente e gli strumenti. Il cruscotto avrà sempre i classici cinque indicatori, tra cui il tachimetro (al centro e di maggiori dimensioni) e uno schermo multi-funzione piuttosto grande, collocato immediatamente a destra.

Carrera e Carrera S

Gallery: Presentazione Porsche 911 Per il momento, Porsche ha anticipato solo i dati relativi alle versioni Carrera e Carrera S, in cui, secondo la casa, sono stati ottenuti miglioramenti anche del 16% in termini di efficienza grazie al sistema Start/Stop. Alcuni progressi sono stati raggiunti nei sistemi di raffreddamento e nel nuovo sterzo elettromeccanico introdotto in queste versioni, anche se, per il momento, non ci sono informazioni specifiche in tal senso.

Così, la prossima 911 Carrera (che è divenuta una 3.4 boxer con 350 CV) equipaggiata con cambio a doppia frizione PDK consuma sorprendentemente 8,2 litri e ha una media di emissioni inferiore ai 200 grammi di CO2 per chilometro. Anche l’accelerazione è considerevolmente migliorata, arrivando ai 4,6 secondi e con la possibilità di risparmiare due decimi se si equipaggia con il Pack Sport Chrono.

Gallery: Presentazione Porsche 911 Nel caso della Carrera S (motore 3.8 boxer  con 400 CV), il consumo a ciclo misto si stabilizza intorno a solo 8,7 litri, equivalente un livello di emissioni pari a 205 grammi di CO2 per chilometro. In questa versione, l’accelerazione è di 4,3 secondi con cambio PDK e di 4,1 con il sopra citato Pack Sport Chrono.

In dicembre

Il 3 dicembre è la data scelta da Porsche per avviare le vendite della 911. Prima però passerà per lo stand della casa automobilistica nel Salone Internazionale di Francoforte al fine di celebrare la sua presentazione a livello mondiale e divulgare tutti i dati ufficiali. Ciononostante, sarà possibile riservare il proprio modello fin dal prossimo 1 settembre.

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.