Ginevra 2010
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Gallery: Presentazione Lamborghini Aventador LP 700-4

Presentazione: Lamborghini Aventador LP 700-4

Un record assoluto

08.03.2011

Sono terminate le attese, le foto indiscrete e le elucubrazioni su come sarebbe stata la sostituta del modello più emblematico proveniente da Sant’Agata Bolognese. La Murciélago, in commercio da oltre nove anni, dopo aver sostituito la mitica Diablo e vissuto il lento rinnovarsi dell’azienda, esce di scena per chiudere un capitolo della storia dell’automobile. Il presente e il futuro adesso si chiamano Aventador e la sua prima versione sarà denominata LP 700-4. Già immaginerete il perché…

700 CV, quattro ruote motrici

In effetti, Lamborghini, sotto l’ombrello del gruppo Volkswagen, grazie al quale la sua situazione economica si mantiene stabile dal 1998, continuerà a differenziare il nome dei propri modelli per potenza e tipo di trazione offerte. La nuova Aventador LP 700-4, come indica chiaramente il nome, monterà un motore 6.5 V12 da 700 CV di potenza a 8.250 giri e trazione integrale.

Gallery: Presentazione Lamborghini Aventador LP 700-4In questo modo, conserva la struttura, la posizione centrale posteriore e la cilindrata dell’ultima Murciélago (la LP 670-4 Superveloce), ma supera di 30 CV il dato di potenza e riesce a scendere sotto i tre secondi in accelerazione. Secondo gli ingegneri (tanto ossessionati, come anche in passato, dal tentativo di superare i limiti della fisica), i 690 Nm della LP 700-4 sarebbero in grado di ottenere uno sprint da 0 a 100 km/h in 2,9 secondi, esattamente tre decimi in meno rispetto alla SuperVeloce e mezzo secondo in meno della LP 640.

Molto leggera… E ugualmente grande

Gallery: Presentazione Lamborghini Aventador LP 700-4Il peso, logicamente, è stato determinante in questo senso. Raggiungere un peso piuma su una carrozzeria di quasi 5 metri di lunghezza era e continua a essere una sfida per qualsiasi ingegnere. La LP 700-4 misura 4,78 metri di lunghezza e si avvale di una struttura realizzata in fibra di carbonio e sottotelai in alluminio per ottenere la sorprendente cifra di 1.575 chili senza conducente.

Alcuni chili sono stati risparmiati anche grazie al cambio. Lamborghini ha deciso di sostituire un possibile cambio a doppia frizione del gruppo VW con un cambio robotizzato a sette marce, denominato ISR (Independent Shifting Rods) con sincronizzatori simultanei, piuttosto leggero e con cambi di marcia quasi impercettibili (50 millisecondi secondo il costruttore). Questo cambio sarà controllato da posto di guida con differenti modalità di conduzione, manuali e automatiche per percorsi in autostrada o su circuito, e disporrà di un sistema di avvio rapido “Launch Control”.

Gallery: Presentazione Lamborghini Aventador LP 700-4La trazione integrale si avvale di una frizione multidisco Haldex su entrambi gli assi e un autobloccante sull’asse posteriore.

Poche rivali

Tra le curiosità, vale la pena commentare il consumo, omologato a 17,2 litri, con un’autonomia di circa 300 chilometri se teniamo in considerazione la capienza del serbatoio (90 litri). Sarà possibile scegliere la carrozzeria nei classici colori del costruttore italiano, fino a 13 tonalità differenti.

I 255.000 € (tasse escluse), questo il prezzo della Aventador, la collocano in una categoria di automobili quasi irraggiungibili, nella quale rientrerebbero anche la Bugatti Veyron, la Lexus LFA o la Ferrari FF.

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.