IAA 2009
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Gallery: Presentazione Jaguar XJ

Presentazione: Jaguar XJ

Jaguar XJ

23.07.2009

Dopo aver presentato le favolose XK e XF, richiamando modelli storici come la Mk2, Jaguar lancierà la sua belina XJ nel 2010 con importanti novità che ne migliorano l’efficienza, la guida, il consumo e la sicurezza passiva. Sebbene il marchio assicuri che non sarà disponibile sul mercato sino al 2010, è già possibile ordinarla.

Sono riusciti a realizzare qualcosa di veramente sensazionale, grazie a una linea ben definita e a un coefficiente aerodinamico di appena 0,29 Cx, lo stesso della XF. La XJ, che prevederà inoltre una versione lunga, di 125 mm in più, spicca per la notevole differenza di dimensioni, per il tetto panoramico in cristallo e per l’inclinazione della parte posteriore, creata nello stile delle ultime berline coupé presentate sul mercato. Possiede caratteristiche identificative esclusive, come le luci LED a tre strisce dei fanali posteriori e la mascherina con griglia a nido d’ape e i fari allo xeno della parte anteriore

Dettagli

Gallery: Presentazione Jaguar XJJaguar ha intenzione di realizzare all’interno dell’abitacolo della sua nuova XJ un’autentica “bolla d’aria”. A tale scopo, ha installato un doppia parete anteriore che isolerà l’abitacolo dal rumore proveniente dal vano motore, costituita da strati di vetro laminato, in modo tale che tutto il lavoro dedicato all’aerodinamica produca i dovuti risultati. Non disponendo di ulteriori dettagli, anticipiamo che i cinque occupanti dell’abitacolo avranno più spazio per le gambe (12,5 centimetri extra ciascuno, sulla versione con carrozzeria lunga). Il bagagliaio della nuova XJ avrà una capienza di 520 litri, 50 litri in più rispetto al modello precedente.

Motori

Gallery: Presentazione Jaguar XJLa nuova XJ prevederà quattro motori (tre dei quali orientati al mercato europeo) V6 e V8. Il motore a sei cilindri 3.0 (conforme alla normativa Euro 5) sarà alimentato a gasolio e dotato di due turbocompressori a geometria variabile: uno entrerà in azione sotto i 2.800 giri e l’altro, più piccolo, al di sopra di questo livello. A confronto con il motore diesel 2.7D che ha dominato le vendite della precedente XJ, questo nuovo motore suppone un aumento del 33% della potenza (fino a 275 CV) e un 38% in più di coppia motrice (600Nm). Accelera in 6,4 secondi, la sua velocità sarà limitata a 250 km/h e il dato sul consumo misto si fermerà a 7,0 litri.

I motori benzina, invece, si conformano ugualmente alla normativa Euro 5 e prevedono cilindrate da 5.0 litri con tre potenze differenti: una da 510 CV, che è già stata presentata sulle XK e XF, un’altra da 470 CV, che per il momento non arriverà in Europa, e un’altra da 385 CV. Rispetto alla motorizzazione più simile attualmente in commercio (il V8 4.2 sovralimentato che eroga 396 CV), l’incremento è del 29% se paragonato alla versione 510 CV, e del 19% se confrontato con quella da 470 CV. Il consumo rimane praticamente invariato, nonostante l’aumento di potenza, grazie alla notevole riduzione del peso totale (circa 150 chili).

Il motore da 385 CV è l’unico atmosferico della gamma. I più potenti, da 470 e 510, sono sovralimentati e con iniezione diretta. Il 5.0 da 470 CV potrà accelerare in 5,2 secondi, mentre solo quello da 510 CV ridurrà lo scatto sotto i cinque secondi (4,9 esattamente). Il consumo di carburante di questo modello, top di gamma, è di 12,1 litri con emissioni pari a 289 grammi di CO2 per chilometro.

Gallery: Presentazione Jaguar XJTutti i motori, incluso il diesel, saranno abbinati ad un cambio automatico a sei rapporti che potrà essere gestito attraverso le leve al volante. Inoltre, saranno disponibili modalità dinamiche di guida (sportiva e inverno) che consentiranno di controllare il cambio delle marce, la durezza dell’ammortizzazione o l’entrata in azione del controllo della stabilità.

Sostenibile

A partire dai materiali riciclati sino ai costi di manutenzione, quasi tutti i processi della fase di produzione contribuiranno a una migliore sostenibilità.  L’architettura del telaio, realizzato in buona parte in alluminio riciclato, suppone che il risparmio di C02 per ciascuna unità prodotta sia di 3 tonnellate.

Equipaggiamento

La novità più interessante della nuova serie XJ sarà, senza dubbio, la tecnologia “Dual-View”, un sistema mediante il quale, attraverso uno stesso schermo da 8 pollici, il conducente e il passeggero possono visualizzare due contenuti totalmente differenti. In questo modo, mentre il conducente può controllare la rotta da seguire, il passeggero a lato potrà guardare un film in DVD sullo stesso schermo. A livello di quadro degli strumenti sarà presentata, inoltre, una nuova funzionalità: uno schermo da 12,3 pollici che integrer0 tutti i consueti contatori come il contagiri, l’indicatore di velocità, il livello di combustibile, ecc. La particolarità di questo sistema è data dal fatto che non esisteranno più contatori analogici, bensì tutte le indicazioni proverranno da un computer e, pertanto, saranno digitali. In caso di avvisi (come per esempio la scarsità di carburante), gli altri contatori si spegneranno temporaneamente.

Gallery: Presentazione Jaguar XJIn base all’allestimento e al modello esatto, saranno disponibili ulteriori dispositivi, come il sistema multimediale con disco rigido, la radio satellitare o la televisione digitale e/o analogica. Pertanto, sulla nuova XJ sono previste componenti come porte USB, Bluetooth e una presa ausiliaria per iPhone. Jaguar offrirà come equipaggiamento opzionale un sistema Bowers & Wilkins da 1.200 Watt.

Se ciò che cerchiamo è pelle, non c’è dubbio che la troveremo sulla Jaguar XJ. Il marchio afferma orgoglioso che mai prima di adesso una Jaguar ha avuto una tale quantità di pelle all’interno del proprio abitacolo. Sedili, pannello degli strumenti, rivestimenti superiori delle porte e console centrale sono solo alcuni degli elementi realizzati ad elevata qualità.

Sintesi

Jaguar presenterà nel 2010 la sua berlina più grande, in tutti i sensi. Sebbene lo stesso marchio continui a identificarsi – poiché è la realtà – con le auto più lussuose del mercato, il prezzo sarà certamente abbordabile, soprattutto nella versione diesel. Inoltre, i lunghi intervalli di manutenzione e l’elevato valore residuo garantiranno un acquisto sicuro. Agli inizi del prossimo anno sarà presentata ufficialmente; nel frattempo continueremo a immaginarci il futuro!

Gallery: Presentazione Jaguar XJ

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.