Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Gallery: Presentazione Fiat Abarth 695 biposto

Presentazione: Fiat Abarth 695 biposto

Il bolide da 230 km/h

08.04.2014

Fiat festeggia il 50° anniversario della prima mitica 695 presentando al Salone di Ginevra (terminato il 16 marzo) il nuovo potentissimo modello Abarth 695 biposto, che si prepara a stupire gli automobilisti italiani con le sue incredibili prestazioni.

Già a prima vista, la nuova 695 fa assaporare la sua essenza sportiva e grintosa, complici il muso largo, i cerchi OZ Racing da 18 pollici alleggeriti, lo scarico Akrapovic in titanio e paraurti, minigonne, passaruota e spoiler più muscolosi e pronunciati, arricchiti con inserti in carbonio, il tutto condensato in 3,80 metri di lunghezza. Le sue prestazioni tecniche non deludono le aspettative, grazie al celebre motore a benzina 1.4 T-Jet riadattato in versione da 190 CV, ma soprattutto grazie al peso sensibilmente ridotto, che la avvicina molto al mondo delle auto da corsa.

Gallery: Presentazione Fiat Abarth 695 bipostoL’intero abitacolo è, inoltre, di ispirazione racing. Pilota e passeggero siedono su sportivi e avvolgenti sedili a guscio in carbonio Abarth Corsa by Sabelt con cinture a quattro punti, ancorate al roll bar che prende il posto del divanetto posteriore.

Una lunga serie di rinunce

Fiat ha voluto giocare sul peso, sostituendo ad esempio alcune componenti in plastica con omologhe componenti in carbonio. Per limare il peso sono stati eliminati i sedili posteriori, i fari allo xeno, i fendinebbia, il climatizzatore, l’impianto radio e i finestrini elettrici. Questi ultimi, inoltre, non sono in vetro ma in policarbonato con “tagliole” scorrevoli, come sulle auto da corsa. In più, non sono nemmeno presenti le maniglie interne per l’apertura delle porte, ma vengono sostituite da fettucce in tessuto.

Gallery: Presentazione Fiat Abarth 695 bipostoUna tale serie di modifiche porta a un notevole ridimensionamento del peso effettivo della Abarth 695 biposto, che con 997 chili perde un quintale esatto rispetto ai modelli che l'hanno preceduta, raggiungendo un impressionante rapporto peso/potenza di 5,2 kg/CV. Affermandosi come la Abarth stradale più veloce di sempre, la 695 biposto è in grado di compiere lo sprint da 0 a 100 km/h in 5,9 secondi, con una velocità massima di 230 km/h, guadagnando, rispetto alla 595 da 180 CV, un secondo di tempo e 5 km/h di velocità.

Le migliori componenti da corsa

E non è tutto, in quanto la 695 biposto offre anche l'avveniristica tecnologia tipica delle vere auto da corsa, cui appartiene ad esempio lo straordinario leveraggio che comanda il cambio a innesti frontali, con selezione delle marce ad H: proposto come optional in via del tutto innovativa per un’auto da strada, con differenziale autobloccante a dischi e frizioni di derivazione racing, è l'alternativa a un più classico cambio a cinque marce. Altri fattori distintivi sono l'intercooler anteriore, il sistema di scarico in titanio con possibilità di intervento sul sound, gli ammortizzatori regolabili, e l'impianto frenante Brembo di derivazione Racing.

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.