Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Gallery: Presentazione BMW X5 M & X6 M

Presentazione: BMW X5 M & X6 M

BMW X5 M & X6 M: dinamismo assicurato

14.04.2009

Per la prima volta, BMW ha deciso di fare il salto definitivo e includere l’allestimento M sui modelli di dimensioni maggiori.

La X5 e la X6, due auto che misurano quasi 5 metri di lunghezza, con trazione totale e la cui potenza massima superava di poco i 400 CV (nel secondo caso), ora monteranno un nuovo motore 4.4 V8 M da 555 CV. In questo modo, il motore più potente montato su un SUV di grandi dimensioni entra direttamente in competizione con il Porsche Cayenne Turbo S, che fino ad oggi è stato il re della categoria, con 549 CV.

Motorsport ed Efficient Dynamics

Gallery: Presentazione BMW X5 M & X6 MIl motore di cui saranno dotati entrambi i modelli raggiunge una potenza molto elevata grazie all’iniezione diretta ad alta precisione, a una coppia di turbocompressori che il gruppo BMW chiama Twin Scroll e, naturalmente, all’esclusivo allestimento necessario per ottenere tutta la potenza. Inoltre, questo V8 è il primo motore al mondo il cui collettore di scarico serve cilindri di entrambe le bancate. Cosa significa questo? BMW assicura che questa configurazione consente una risposta lineare nell’erogazione della potenza e un andamento di coppia costante. In questo caso, la coppia massima è di 650 Nm compresa tra i 1.500 e i 5.650 giri.

Gallery: Presentazione BMW X5 M & X6 MSu questi modelli da competizione, però, non si parla di spreco. Il marchio tedesco ha voluto che tutta la tecnologia necessaria per erogare potenza e dinamismo andasse di pari passo con una spesa “controllata” delle risorse. Per questa ragione, entrambi i modelli M sono stati progettati seguendo alcune delle linee guida Efficient Dynamics. Per esempio, sia la X6 M che la X5 M monteranno il sistema di recupero dell’energia di frenata, il controllo della pompa elettrica di carburante in funzione del fabbisogno, il compressore del climatizzatore separabile e l’approvvigionamento idraulico della stabilizzazione antirollio a comando volumetrico, presentato per la prima volta sulla nuova BMW Serie 7.

Prestazioni identiche, dinamismo assicurato

In questo modo, le prestazioni sono identiche per entrambi i modelli. La X5 e la X6 sono capaci di accelerare in 4,7 secondi, raggiungere una velocità massima limitata di 250 km/h (fino a 275 con il pacchetto Driver M) e consumare 13,9 litri ogni cento chilometri in ciclo misto.

Gallery: Presentazione BMW X5 M & X6 MI due modelli in questione montano un cambio automatico M Sport-Automatic a sei rapporti controllato da leve in alluminio sul volante. Anche se non siamo in possesso di cifre esatte, BMW assicura che i tempi necessari per cambiare marcia sono minimi grazie a una tecnologia che consente di disattivare singolarmente i cilindri interrompendo il loro processo di immissione. Come di consueto, per questa tipologia di cambi, la trasmissione prevede due modalità, una “S” e l’altra “M”, quest’ultima per portare al massimo il regime di giri prima del cambio marcia.

Da zero

Gallery: Presentazione BMW X5 M & X6 MCome asso nella manica, BMW offre nella modalità M il sistema Launch Control, che consente di ottenere tutta la potenza disponibile da fermo. Il conducente deve selezionare la modalità Sport e disattivare il controllo della stabilità. Con la prima marcia ingranata (M1) e il freno premuto, il conducente dovrà schiacciare l’acceleratore fino al 60% della profondità del pedale. Quando l’indicatore sul quadro dei comandi mostrerà un apposito segnale, si potrà liberare il pedale del freno e iniziare la corsa.

Una volta avviata la marcia e tentando di portare al massimo il rendimento dell’auto, la modalità dinamica (MDM) potrà ritardare l’entrata in azione del controllo della stabilità (che regola i freni e l’erogazione della coppia motrice alle ruote). Il risultato è un tracciato della curva più rapido e lievi slittamenti controllati.   

Allestimenti e novità

Gallery: Presentazione BMW X5 M & X6 MDotati della migliore tecnologia a bordo, i modelli BMW X5 M e BMW X6 M offriranno l’ultima generazione del sistema iDrive con ulteriori funzioni, memoria di configurazione e un menù speciale “M Drive” attraverso il quale è possibile controllare i sistemi EDC, la guida assistita Servotronic e la modalità “Power”. Come opzione, BMW propone l’Head-Up Display in grado di mostrare tutte le informazioni sulla parte inferiore del parabrezza.

L’allestimento di serie su entrambi i modelli include, oltre a tutte le rifiniture “M”, sedili anteriori con funzione di memoria e riscaldamento, climatizzatore a due zone, plancia BMW Individual con rivestimento in pelle e sistema di azionamento automatico del cofano del bagagliaio nel caso della X6. Come opzione e in base al modello, sono disponibili a listino accessori come la ventilazione attiva dei sedili, il tetto solare o panoramico in cristallo, o il pacchetto completo in pelle Merino.

Gallery: Presentazione BMW X5 M & X6 MPer quanto concerne i sistemi di protezione, tutti i sedili sono dotati di cinture di sicurezza automatiche con tre punti di ancoraggio, sei airbag (frontali, laterali e per la testa) e poggiatesta ad attivazione automatica in caso di impatti posteriori. I fari sono al bi-xeno con luce diurna, e la luce di frenata ha un’intensità variabile. I cerchi montati di serie sono in lega leggera e misurano 20 pollici con pneumatici runflat. Su altre varianti di allestimento, come la X6 Falcon AC Schnitzer, la misura ha raggiunto 22 pollici. Nel caso della Hamman Tycoon è stata ulteriormente superata con 23 pollici.

Gallery: Presentazione BMW X5 M & X6 M

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.