Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Gallery: Presentazione BMW M5 (2012)

Presentazione: BMW M5 (2012)

Quinta generazione di una numero uno

21.06.2011

Erano talmente tante le aspettative e grande l’interesse, che è stato necessario anticipare le news in uscita a metà estate. BMW aveva notato la quantità di informazioni, immagini e video che circolavano in rete a tal punto da decidere che la cosa migliore sarebbe stata anticipare tutti i dati ufficiali per fugare ogni dubbio.

Nonostante ciò, le date per il lancio sul mercato continuano a essere le stesse. Prima sarà presentata al Salone di Francoforte e, successivamente, a fine anno, inizierà a essere commercializzata. Tenetevi forte…

560 CV

Gallery: Presentazione BMW M5 (2012)Il dato di potenza della F10 (così sarà denominata a livello interno in BMW) era uno degli elementi che meno inquietava gli impazienti, semplicemente perché da Monaco lo avevano già definitivamente confermato. La nuova M5 dice addio al V10 atmosferico e inizierà a montare lo stesso propulsore della X5 e X6 M, un 4.4 a otto cilindri a V che eroga 560 CV (e 680 Nm) e che per la prima volta nella storia di questo modello ricorrerà a due turbo compressori (in questo caso a doppia entrata) per battere le prestazioni di tutte le sue rivali.

E senza dubbio ci è riuscita. Almeno adesso, né la E63 AMG di Mercedes-Benz né il Porsche Panamera Turbo sono in grado di offrire maggiore potenza, maggiore accelerazione o una cifra migliore di consumi. BMW ha letteralmente superato tutti gli schemi raggiungendo un accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,4 secondi, e da 0 a 200 km/h in 13,0 secondi, con un consumo misto omologato che è stato ridotto drasticamente da 14,8 litri della generazione precedente fino a meno di 10 litri (9,9 esattamente). La velocità massima, che come di consueto è limitata elettronicamente a 250 km/h, potrà essere incrementata sino a 305 km/h con il pacchetto Drivers (esattamente come su X5 e X6 M).

Gallery: Presentazione BMW M5 (2012)Tra gli elementi che rendono possibile simili prestazioni figurano l’eccezionale rapporto peso/potenza conseguito grazie alla maggiore presenza di alluminio (3,3 chili per CV), al sistema di avvio rapido Launch Control che offre il cambio a doppia frizione Drivelogic e a un insieme di misure di risparmio Efficient Dynamics (come lo start/stop o il recupero di energia in frenata) alle quali si somma una modalità di utilizzo della trasmissione che favorisce il minore consumo di carburante.

Infinità di configurazioni

Gallery: Presentazione BMW M5 (2012)La nuova M5 consentirà al conducente di adattare la guida dell’auto ad ogni situazione, e le possibilità sono varie. Si potranno scegliere tre modalità per il cambio automatico, altre due per il cambio sequenziale, tre livelli di rigidità delle sospensioni, differenti tipologie di intervento per il controllo della stabilità e del differenziale autobloccante e diverse alternative per mostrare le informazioni attraverso l’Head-Up display.

Anche l’equipaggiamento di serie, ovviamente, prevede alcuni miglioramenti, come l’introduzione di elementi più moderni (riconoscimento dei segnali di traffico, sistema di visione notturna, connessione a Internet, ecc.), l’illuminazione adattiva per i fari allo xeno o il comando iDrive per controllare i dati attraverso uno schermo da 10,2 pollici.

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.