Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Gallery: Presentazione Audi SQ5 TDI

Presentazione: Audi SQ5 TDI

Elevate prestazioni

26.06.2012

Audi sembra prendere molto sul serio l’obiettivo prefissato di iniettare spirito sportivo nella sua gamma Q. Dopo il prototipo R3 Q3 presentato lo scorso aprile a Pechino, la casa tedesca coglie l’occasione offertale dallo scenario della 24 ore di Le Mans per presentare la sua Q5 dalle elevate prestazioni denominata SQ5 TDI.

Il modello è una variante del Q5 di recente restyling e monta un motore diesel V6 biturbo da 3,0 litri. Tale propulsore, che sviluppa 313 CV di potenza e una coppia massima di 650 Nm tra i 1.450 e i 2.800 giri, ha fatto la sua apparizione nell’estate 2011 a bordo dell’A6. Ciononostante, questa coppia risulta troppo elevata per il cambio a doppia frizione di sette marce della casa, quindi per la versione SQ5, Audi ha deciso di adottare un cambio automatico con convertitore di coppia a otto marce.

Gallery: Presentazione Audi SQ5 TDIE le prestazioni soddisfano pienamente le aspettative: l’accelerazione da 0 a 100 km/h di questo motore a trazione integrale è di 5,1 secondi, mentre la sua velocità massima è regolata elettronicamente a 250 km/h. A tutto ciò bisogna aggiungere un consumo a ciclo combinato di 7,2 litri ogni 100 chilometri.

Per attirare l’attenzione...

L’SQ5 è dotata trazione integrale combinata con l’ormai famoso «Torque Vectoring System» per la distribuzione della potenza di trazione. Il telaio offre una configurazione sportiva e ha incorporati di serie cerchi da 20 pollici con pneumatici da 225/45 mm, una combinazione disponibile anche in altre varianti del Q5. Invece, solo il modello SQ5 può adottare cerchi opzionali da 21 pollici.

Le differenze visibili rispetto al resto dei modelli Q5 sono molto sottili. Al pacchetto sportivo «S line» di serie va aggiunta una calandra speciale con lamelle doppie molto brillanti, specchietti esterni color alluminio, un parafango posteriore modificato, nonché gli obbligatori abbellimenti del tubo di scarico dei modelli S. Dalla parte anteriore del laterale fa spicco il logo «V6T» –con il quale fino a questo momento, Audi identificava i benzina V6 con compressore di tipo Roots, ma che ora comprende anche il V6 TDI, purché sia montato su un modello S.

Un sovrapprezzo moderato

Gallery: Presentazione Audi SQ5 TDIL’Audi SQ5 TDI potrà essere richiesta dal prossimo autunno e le consegne inizieranno il primo trimestre 2013. Il prezzo per il mercato italiano è ancora in via di definizione, mentre in Germania partirà da 58.500 Euro, un po’ di più rispetto a un Q5 3.0 TDI con motore turbodiesel da 245 CV, pacchetto S-line e cerchioni da 20 pollici. Si tratta di una maggiorazione di prezzo contenuta che forse riuscirà a far sì che una parte considerevole delle nuove immatricolazioni di questo colosso vadano a parare nel segnapunti dell’SQ5. L’unico concorrente degno è il BMW X3 xDrive 35d, che sviluppa anch’esso 313 CV e si situa più o meno allo stesso livello.

Il modello SQ5 TDI è solo il primo di tutta una serie di derivati sportivi delle serie Q Audi. Da ora in avanti potrebbe arrivare un SQ5 con motore a benzina da 333 CV equipaggiato con compressore, e forse anche il concept RS Q3 diverrà in breve tempo un modello di serie. Siamo certi che ci saranno ancora altri modelli SQ e RSQ, tanto più se consideriamo che con le serie Q addizionali, caratterizzate da potenti meccaniche e carrozzerie più basse delle attuali Q3, Q5 e Q7, Audi vuole mettere l’accento sportivo a questa gamma.

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.