Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Presentazione: Audi R8

Presentazione: Audi R8

Possente ed autorevole: sportiva di precisione

08.03.2007

Audi presenta un suo modello nel segmento più esclusivo del mercato automobilistico, la R8 sportiva con motore centrale, imponendosi così tra le Case automobilistiche leader nel settore. Tecnologicamente all'avanguardia e dall'affascinante design, la R8 si presenta con un propulsore V8 FSI 420 CV, la trazione integrale permanente quattro e la carrozzeria in alluminio Space Frame, spiccando nel confronto con la concorrenza. Notevole praticità nella guida di tutti i giorni e, come tipico per Audi, l'eccellente qualità e impeccabile lavorazione dei materiali, rendono questa vettura inconfondibile. Possente e autorevole la R8 possiede passaruota accentuati e prese d'aria di grandi dimensioni. Una Audi dalle chiare proporzioni tipiche delle vetture con motore centrale, con l'abitacolo spostato fortemente in avanti e, dietro, chiaramente delimitata, la sezione con il vano motore.

Presentazione Audi R8

Caratteristico della fiancata della R8 è il "sideblade", che oltre a guidare i flussi d'aria sottolinea anche esteticamente l'alloggio del motore. Potenza ed eleganza caratterizzano la R8 che mantenedo la caratteristica calandra single-frame sul frontale, presenta in anteprima i quattro anelli non sulla griglia radiatore, ma sopra di essa, sul cofano motore. La linea, mai ridondante, corre tutt'attorno alla vettura, partendo dalla grembialina anteriore e passando sui passaruota e sulla fiancata, raggiungendo la coda per poi proseguire la sua corsa sull'altro lato della vettura. Avvolge con eleganza in questo suo "loop", anche le prese d'aria e i proiettori anteriori e posteriori. Dopo i successi nelle competizioni di rally con la rivoluzionaria Audi quattro e i trionfi nei campionati Superturismo, con la vettura da competizione R8, Audi aggiunge un nuovo glorioso capitolo alla storia dello sport automobilistico. Audi desiderava che la vettura destinata alla strada fosse sì dichiaratamente sportiva, ma evidenziasse nella conduzione delle linee anche la tipica eleganza Audi. Il design infatti mostra parallelismi con il modello da competizione, rinunciando, naturalmente, ai possenti spoiler della versione approntata per il circuito di Le Mans. Il team di designer che ha disegnato la R8 da strada è esattamente lo stesso dalle cui matite era uscita la vettura da corsa e nella vettura da strada un legame con il modello da competizione, si ritrova negli ambiziosi obiettivi nel controllo del gioco delle correnti d'aria, da gestire sempre alla perfezione, anche ad altissime velocità.

Tipicamente Audi anche l'attenzione posta nel design delle luci, già le sole luci bi-xeno di serie e le luci diurne costituite da dodici diodi luminosi conferiscono, tanto di giorno quanto di notte, dei lineamenti inconfondibili al volto della R8. La vettura sportiva della Audi non passerà inosservata sia di giorno che di notte anche in virtù del fatto che per la prima volta sulla R8, si è riusciti a generare un effetto di profondità spaziale in gruppi ottici con tecnologia LED. Interamente realizzati con tale tecnologia (LED), sono i proiettori che rendono la R8, la prima auto di serie ad essere dotata, su richiesta, a partire dalla fine del 2007, di gruppi ottici così concepiti. Questi fari di nuova concezione non solo hanno un aspetto di assoluta avanguardia grazie alle loro lenti e ai loro dispositivi riflettenti, ma hanno anche un enorme vantaggio pratico: la loro temperatura di colore è di 6000 gradi Kelvin e quindi la luce che producono è molto più simile a quella solare di quanto non lo sia quella generata da proiettori xeno. Ciò fa sì che i conducenti si stanchino di meno durante la guida notturna.

Audi R8La praticità anche nella guida di tutti i giorni della R8, inconsueta per una vettura così sportiva, è riconoscibile dalla notevole spaziosità a bordo resa possibile da un generoso passo di 2,65 m. Conducente e passeggero, anche se molto alti, potranno stare seduti comodamente. Anche la visibilità è molto buona per una vettura a motore centrale. I sottili montanti anteriori aumentano ulteriormente l'ampiezza del campo visivo anteriore e laterale. L'atmosfera interna è di una vettura da competizione pur non rinunciando al lusso e risultando così sportivi ed esclusivi. Elemento caratteristico è l'arco del cruscotto, attorno alla zona del volante, in cui è disposta la strumentazione e che fa sì che guidatore e auto formino un'unità inscindibile. L'abitacolo esprime così tutto il potenziale dinamico della R8 e lo rende palpabile fin da quando si sale a bordo. Oltre a prestazioni straordinarie, la R8 vanta, una sorprendente praticità nella guida di tutti i giorni e un equipaggiamento esclusivo. Sono di serie a bordo, ad esempio, un sistema audio da 140 Watt, un impianto antifurto, il climatizzatore automatico comfort e il sistema di informazione per il conducente con cronometro per prendere i tempi sul giro.

I sedili sportivi hanno rivestimenti in pelle/Alcantara e i cerchi in lega d'alluminio calzano pneumatici da 18 pollici. Ma la linea di allestimenti speciali riesce ad offrire ancora di più. Ad esempio molteplici possibilità di personalizzazione, il sistema di ausilio al parcheggio "Audi Parking System Advanced" con videocamera posteriore, o l'ineguagliato sistema audio di Bang & Olufsen. Le sonorità "surround" provenienti da dodici altoparlanti high-end per una potenza di amplificazione di 465 Watt garantiscono una qualità d'ascolto impareggiabile. Un ulteriore elemento che rende la R8 adatta all'utilizzo quotidiano è il suo vano bagagli. Un vano di 100 litri si trova sotto il cofano anteriore. Borse per un volume di ulteriori 90 litri possono essere disposte sotto i sedili. Anche gli appassionati di golf non hanno alcun motivo di rinunciare alla loro R8. Due sacche da golf di consistenti dimensioni trovano posto dietro ai sedili.

Audi R8La qualità degli interni è eccellente: le superfici del cockpit e i rivestimenti delle porte sono realizzati con materiali dalla leggera imbottitura all'interno e rifiniti con eleganti cuciture ornamentali. La vettura inoltre, può essere personalizzata in diversi modi a seconda dei desideri. La lacca lucida, i componenti in fibre di carbonio e i rivestimenti in pelle sono solo alcune delle variabili su cui si può intervenire. La carrozzeria di una vettura sportiva deve essere particolarmente leggera e rigida a favore dell'eccellenza delle prestazioni. Grazie alla tecnologia Audi Space Frame per la realizzazione in alluminio della scocca entrambi gli obiettivi diventano a portata di mano. La carrozzeria grezza nel suo complesso pesa soltanto 210 kg e stabilisce quindi un record assoluto nella categoria delle auto sportive quanto a risultati ottenuti nella costruzione leggera. La carrozzeria è realizzata in profilati estrusi, lastre in alluminio e nodi in pressofusione estremamente complessi. I vari componenti sono uniti da un cordone di saldatura di 99 m, da ribaditure eseguite in 782 punti e da 308 viti autofilettanti.

Negli impianti di Neckarsulm (Germania) questa struttura in alluminio viene realizzata in grandissima parte a mano, ma con l'ausilio costante di strumenti di misurazione e lavorazione estremamente precisi. Un impianto di misurazione laser controlla 220 punti di ciascuna carrozzeria con un’accuratezza nell’ordine dei decimi di millimetro. Uno speciale tomografo computerizzato è in grado di esaminare la qualità di ogni giunzione scandagliandola fino nell'ordine di grandezza dei micron. Un impianto centrale di lavorazione fresa e perfora tutti i 52 punti di giunzione di telaio e sterzo in un solo ciclo di lavoro. In questo modo si ottiene la massima precisione nella geometria d'assetto. Gli ingegneri addetti all'areodinamica hanno lavorato con tale intensità alla R8 che la sua carrozzeria oltre a risultare straordinariamente elegante genera anche, contrariamente a quanto accade alla maggior parte delle altre vetture sportive, deportanza. Una circostanza importante, questa, perché la deportanza contribuisce a stabilizzare la vettura alle alte velocità e tale effetto nella R8 si ottiene grazie a uno spoiler posteriore estraibile ma, soprattutto, attraverso i diffusori nel sottoscocca completamente rivestito.

Presentazione Audi R8Le sospensioni delle ruote a doppi bracci trasversali anteriori e posteriori sono impostate in modo da ottenere un comportamento autosterzante neutrale e una governabilità costantemente ad ottimi livelli. Come optional viene proposta per la R8 una tecnologia di ammortizzamento particolarmente innovativa, l'"Audi Magnetic Ride", che nel giro di alcuni millisecondi adegua la caratteristica di smorzamento al profilo della strada e all'andatura del pilota. A garantire decelerazioni appropriate è un impianto frenante di grandi dimensioni in cui i 24 pistoncini complessivi agiscono sui quattro dischi freno con perni. Ancora più efficace risulta l'impianto, a richiesta, con dischi ceramici. Questi fanno fronte senza il benché minimo cedimento anche alle sollecitazioni estreme cui vengono sottoposti nella guida su circuiti. Il cuore della vettura sportiva è naturalmente il motore. L'otto cilindri della R8 è non solo insolitamente compatto, ma anche brillante e disinvolto fino a 8.250 giri, ovvero in gamme di giri estremamente elevate. Il motore eroga 420 CV e mette costantemente a disposizione una coppia motrice che origina una spinta propulsiva enorme su regimi molto ampi. La lubrificazione a carter secco, tipica dei motori da competizione, fa sì che il motore possa essere montato particolarmente in basso; assicura inoltre la costante lubrificazione anche in condizioni di guida estreme, ad esempio sui circuiti di gara. L'iniezione diretta della benzina FSI con la sua combustione estremamente efficiente, dal canto suo, rende possibili ottimi rendimenti a pieno carico.

Impressionanti, quindi, le prestazioni della vettura. La R8 accelera da 0 a 100 km/h in soli 4,6 secondi sia con cambio manuale, sia con cambio sequenziale R tronic. La barriera dei 200 km/h viene infranta dopo 14,9 secondi e soltanto a 301 km/h la resistenza offerta dal rotolamento e dall'aria impone un limite alla forza propulsiva del motore. Il cambio della R8 vanta sei ben calibrati rapporti di trasmissione che possono essere attivati o mediante frizione e cambio manuale, o, se la vettura è dotata di cambio R tronic, in modo automatizzato. Il cambio R tronic è stato completamente rielaborato: ora risulta più rapido anche di quanto non possano esserlo piloti di grande esperienza e, con i suoi bilancieri al volante, evoca l'avvincente mondo delle corse. Anche effettuare delle partenze al fulmicotone degne di una gara su circuito per il cambio R tronic, grazie al "Launch Control", non presenta la benché minima difficoltà. La trazione integrale permanente quattro inoltre, rende la vettura estremamente sicura e dà alla trazione quel guizzo in più che fa la differenza. La tecnologia quattro è stata adeguata alla vettura con motore centrale con una ripartizione del peso tra i due assi con un rapporto di 44 a 56 e distribuisce tra il 10 e il 35 per cento della potenza di propulsione, a seconda delle necessità, sull’asse anteriore.

Il prezzo base è di 106.300 Euro. Le prime consegne avverranno nel secondo trimestre del 2007.

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.