Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Gallery: Presentazione Audi A6

Presentazione: Audi A6

Ancora più bella. La nuova Audi A6

16.09.2008

La A6 si vende benissmo, eppure esteticamente si stava distanziando sempre più dalla famiglia Audi in continua evoluzione. Con il restyling il distacco è stato ridotto, e non solo quello...

Secondo Audi, sono stati venduti ben 230.000 esemplari di A6 in tutto il mondo, solo nel 2007; la casa di Ingolstadt si è così assicurata una quota di mercato del 37%. Una cifra che gli altri produttori di automobili possono solo sognare.

Nuovissime tecnologie

Gallery: Presentazione Audi A6Per ampliare questo vantaggio competitivo, Audi si affida alle ultime tecnologie ed ad un raffinato design. La A6 offre da subito l'intera gamma di dispositivi di assistenza alla guida - naturalmente su richiesta. Oltre al sistema di regolazione automatica della velocità (Adaptive Cruise Control), che ormai è disponibile da diversi anni, ed alla telecamera per retromarcia, da ottobre 2008 i produttori di Ingolstadt offriranno anche il Lane Assist e un sistema di controllo degli angoli ciechi della visuali (nei nuovi specchietti). Il primo sistema richiama l'attenzione del guidatore per evitare l’uscita di corsia della vettura e le tragiche conseguenze di un breve assopimento. Il secondo, invece, aiuta a sorvegliare le aree cosiddette cieche, segnalando la presenza di vetture al conducente, specialmente nel caso in cui questi si dimentichi di controllare prima di cambiare corsia.

Guida più morbida

Gallery: Presentazione Audi A6Dal punto di vista tecnico è stato fatto molto di più: i progettisti bavaresi hanno rielaborato anche la regolazione di sospensioni ed ammortizzatori, un aspetto molto importante, perché per molti clienti la A6 era un po' troppo rigida. Questo è stato ora possibile grazie all'impiego di ammortizzatori più grossi sull'asse anteriore e ad un sistema di valvole ottimizzato. Audi ha pensato anche ai guidatori sportivi, migliorando pure la dinamica. E chi lo desidera può sempre rivolgersi alla variante S-Line, che abbassa l'assetto della vettura di 30 millimetri. Per chi, invece, ama un po' tutte le combinazioni di guida, non può fare a meno dell'Adaptive Air Suspension, una sistema di ammortizzazione pneumatica che permette al guidatore di impostare tre diverse modalità predefinite, Comfort, Automatic e Dynamic.

Nuovo diesel

Gallery: Presentazione Audi A6Audi annuncia come pezzo forte la diminuzione del 15% del consumo totale di carburante della serie di modelli. Buona parte del merito di questa riduzione va al diesel di potenza minore che ora si avvale di tecnologia Common Rail. Il motore da due litri adesso sviluppa solo 136 CV (prima erano 140) e viene venduto come variante "ecologica". Una particolarità: il telaio ribassato ed un ritocco alla carrozzeria hanno migliorato l'aerodinamica (valore CD di 0,28). Inoltre il rapporto del cambio più lungo, la pompa del servosterzo comandata in base al fabbisogno e il recupero di energia per il generatore nelle fasi di non accelerazione sono tutti elementi che fanno risparmiare sul carburante: con un valore di 5,3 litri, il 2.0 TDl e consuma esattamente un litro in meno del vecchio motore.

La variante a 170 CV promette più dinamicità del due litri: anch'essa munita di tecnologia Common Rail, sviluppa 170 CV e 350 Nm. Il 2.7 TDI potrebbe essere più confortevole dal punto di vista acustico. Il diesel V6 raggiunge i 190 CV, ovvero dieci in più rispetto al vecchio motore. La coppia rimane identica con 380 Nm. Il modello di punta del programma TDI rimane il 3.0 TDI, ora con 240 CV. La coppia di 450 Nm si raggiunge a partire dai 1.400 giri, portando la A6 ad un massimo di 250 Km/h.

Nuovo motore a benzina

Gallery: Presentazione Audi A6Il nuovo motore benzina rimane il 2.0 T con 170 CV e 280 Nm. Il V6 da 2.4 litri, che aveva la cattiva reputazione di consumare troppa benzina, è stato eliminato dal programma. Al suo posto troviamo un V6 FSI da 2,8 con una potenza di 190 CV. Secondo Audi dovrebbe consumare solo 8,2 litri, ovvero 1,5 litri in meno rispetto al 2,4. Il 2,8 litri con controllo dell'alzata della valvola è disponibile anche nella versione con 220 CV, con un aumento del consumo di solo 0,2 litri. La versione da 210 CV del 2.8 non sarà più disponibile. Un vecchio amico è, invece, il 3.2 FSI con 255 CV, che consuma 9,6 litri.

Una novità è il 3.0 T. SI tratta di un V6 con compressore volumetrico a 290 CV e 420 Nm di coppia. Il sei cilindri sovralimentato è, dal punto di vista delle prestazioni, ben distante dal 4,2 FSI da 350 CV. Eppure, a causa del maggior peso del V8, i risultati alla guida sono molto simili: entrambi volano in 5,9 secondi ai 100 Km/h e raggiungono senza sforzo i 250 Km/h. Un vantaggio del modello con compressore volumetrico è che consuma, secondo Audi, 9,5 litri, mentre il V8 necessita di quasi 11 litri.

S6, RS6 e Allroad

Gallery: Presentazione Audi A6Chiaramente Audi ha rimodernato anche le varianti S6, RS6 e Allroad della classe A6; si tratta però di novità piuttosto marginali. Per quanto riguarda i motori V10 non vi sono modifiche, che continuano a sviluppare rispettivamente 435 e 580 CV. In programma ora troviamo nuovamente la RS6 berlina, che mancava già dal 2004.

La trazione integrale è di serie ovvero su richiesta per tutti i sei, gli otto e i dieci cilindri. La Quattro privilegia ora il retrotreno: la configurazione di base distribuisce il 40 per cento della forza all’asse anteriore e il 60 per cento all’asse posteriore, migliorando così la dinamica di guida. Con un'eccezione: nel modello 2.8 da 190 CV è obbligatoria una ripartizione al 50%. In casi eccezionali il differenziale Torsen può spostare il 65 per cento della forza all'asse anteriore o l'85 per cento a quello posteriore.

RS6: LED per tutti

Gallery: Presentazione Audi A6Anche per quanto riguarda gli esterni le novità sono evidenti. Una caratteristica palese è la linea diritta delle luci a tecnologia LED al di sotto dei fari. La RS6 compare in scena. Condizione essenziale, come sempre per Audi, sono i fari allo xeno, che dispongono, come extra, di luci di curva statiche, alle quali fino ad ora i piloti della A6 hanno dovuto rinunciare. Il compito di accendere e spegnere gli abbaglianti è affidato ad un nuovo sensore luci.

La nuova grembialatura con fendinebbia quadrati riprende l’idea sportiva di Audi. Anche nella versione classica ora il muso dell'auto è ben sagomato e conferisce maggior presenza frontale alla A6. La variante S Line ora si avvicina molto ai veri modelli S. Il restyling fa brillare la A6 anche lateralmente: una maniglia cromata raffinata conferisce alla fiancata maggiore slancio. I cerchi e gli specchietti rappresentano ulteriori segni distintivi.

Gallery: Presentazione Audi A6La parte posteriore della berlina potrebbe creare una certa confusione; la nuova grafica delle luci ricorda infatti la A4, con la differenza che la A6 presenta sempre 36 LED per ogni luce posteriore, creando così un inconfondibile disegno notturno. Con queste nuove luci la A6 appare decisamente più snella. La Avant rimane, sul posteriore, praticamente immutata. Tutti i modelli A6 hanno due tubi di scappamento diritti, mentre finora il segno di riconoscimento delle TDI era un tubo a gomito.

Un disco rigido da 40 GB

Gallery: Presentazione Audi A6Le modifiche visibili nell'abitacolo sono limitate ai nuovi poggiatesta nella parte posteriore e ai nuovi sedili comfort, disponibili su richiesta. Nella parte anteriore è visibile una manopola di controllo dell'MMI e più elementi cromati. Una modifica che probabilmente farà piacere a molti: finora ogni variazione di temperatura o del riscaldamento dei sedili veniva mostrata sul tutto il display MMI, con un formato molto grande, adesso, invece, si apre solo una piccola finestra pop-up che mostra le informazioni pertinenti. Il nuovo sistema MMI Navigation Plus, oltre alla possibilità di controllare la riproduzione di DVD audio e video, offre un disco fisso da 40 Giga. Il monitor da sette pollici può visualizzare il percorso con una prospettiva a volo d'uccello; in questo modo, oltre alla topografia, vengono collocati sulla mappa anche gli edifici più significativi in 3D.

Gli elementi che provvedono all'isolamento acustico risultano completamente invisibili all'occhio, ma in alcuni range di frequenza sono sicuramente in grado di diminuire del 50% i rumori esterni.

Buona progettazione

Con un totale di dieci motorizzazioni, una carrozzeria ricercata e nuove finezze tecniche, la A6 è più in forma che mai, pronta a conquistare la leadership sul mercato mondiale. Mercedes e BMW, i principali concorrenti di Audi, non riusciranno a reagire prima della fine del 2009; per allora la nuova Classe E e la nuova Serie 5 saranno pronte per fare il loro ingresso sul mercato.

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.