Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Gallery: Presentazione Audi A5 restyling

Presentazione: Audi A5 restyling

Sempre più bella!

25.07.2011

Nonostante siano trascorsi cinque anni dal suo debutto al Salone dell’Auto di Ginevra del 2007 e le sue linee non siano per niente vecchie, l’Audi A5 è stata sottoposta ad un importante restyling che interessa non solo linea estetica, ma anche l’apparato tecnico.

Probabilmente la novità principale consiste nella soppressione del motore V8 da 4,2 litri del coupé sportivo S5. Al posto di questo otto cilindri dalla potenza di 354 CV subentra il V6 da 3,0 litri e 333 CV dell’S5 cabriolet, sovralimentato da un compressore Eaton, che risponde all’ambigua definizione "TFSI". Nonostante la potenza più ridotta, per compiere lo sprint da 0 a 100 km/h non occorrono più 5,1 secondi, bensì ne bastano soltanto 4,9, il consumo medio è sceso del 20%, a 8,1 l/100 km, mentre la regolazione a 250 km/h è rimasta invariata.

Gallery: Presentazione Audi A5 restylingE’ prevista anche una variante dello stesso motore con compressore dalla potenza di 272 CV, che rimpiazzerà il motore ad aspirazione naturale da 3,2 litri e 265 CV finora montato a bordo dell’A5. Il motore TFSI da 2,0 litri e 211 CV viene riconfermato in forma invariata, mentre il TFSI da 1,8 litri è stato fortemente rielaborato, per cui ora sviluppa una potenza di 170 CV e consuma appena 5,7 l/100 km.

Potenza maggiore e consumo minore per il diesel di base

Gallery: Presentazione Audi A5 restylingAncora più parsimonioso risulta il motore diesel di base, nella fattispecie un TDI da 2,0 litri e 177 CV, che consuma soltanto 4,7 l/100 km. Sono inoltre disponibili tre varianti con motore TDI V6 da 3,0 litri con una potenza rispettivamente di 204 CV, 245 CV e una versione Euro 6 dalla potenza ancora ignota.

Audi propone molte combinazione e la possibilità di scelta tra trazione anteriore o integrale. Oltre al cambio manuale a sei marce, sulle versioni a trazione anteriore la casa di Ingolstadt monta in alternativa un cambio automatico con regolazione continua, mentre i modelli Quattro sono disponibili con un cambio a doppia frizione a sette marce.

Nuovo comando di direzione

Un servosterzo elettromeccanico contribuisce ad una maggiore efficienza, mentre i sistemi di assistenza provvedono ad una maggiore sicurezza, cosa molto utile quando il grado di concentrazione di chi occupa il sedile di guida tende a ridursi.

Per evitare che queste novità passino inosservate, Audi ha leggermente rivisto anche la linea dell’A5. Le caratteristiche più evidenti sono la nuova parte anteriore con la mascherina a griglia del radiatore, dal taglio obliquo sulla parte in alto e i fari fendinebbia trapezoidali, che smentiscono la teoria secondo cui i fronatli delle Audi si somigliano tutti. Le luci posteriori presentano una nuova grafica, che richiama quella della nuova A6.

Nessuna innovazione eclatante per l’abitacolo

Gallery: Presentazione Audi A5 restylingL’abitacolo presenta qualche rielaborazione nel volante e nelle leve di comando dello sterzo nonché nuovi listelli decorativi in legno e alluminio. Una decorazione aggiuntiva cromata sdrammatizza la sobrietà sportiva.

Tra le concorrenti del restyling dell’Audi A5 ci sono le varianti coupé e cabriolet della BMW Serie 3 e i rispettivi pendant della Classe C ed E di Mercedes. Gli individualisti prenderanno sicuramente in considerazione anche la Cadillac CTS Coupé e l’Infiniti G37. L’A5 Sportback continua invece non aver rivali, mentre si indugia sempre sul restyling della più sportiva A5 RS5 da 450 CV. (sp-x)

Gallery: Presentazione Audi A5 restyling

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.