Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Gallery: Novità Suzuki V-Strom 650 e GSX-S750

Novità: Suzuki V-Strom 650 e GSX-S750

I modelli più ammirati

14.02.2017

Due tra i modelli più ammirati ai Saloni d’autunno entrano nel listino Suzuki. Sono la versatile V-Strom 650 e la naked sportiva GSX-S750. Entrambe sono offerte in due varianti: nel primo caso, accanto alla versione standard c’è la XT, attrezzata anche per i viaggi più avventurosi; nel secondo, invece, a distinguersi è un’esclusiva colorazione nera opaca.

Dal 2004 la V-Strom 650 è il punto di riferimento nel segmento delle medie con una vocazione per i viaggi e l’avventura. Con la sua incredibile capacità di conciliare versatilità e comfort, facilità e praticità d’uso rappresenta l’indiscusso benchmark della categoria. Oggi con la terza generazione alza ancora di più l’asticella per la concorrenza, facendo importanti passi avanti su tutti i fronti, con l’aggiunta di una linea più accattivante che mai.

Uno stile leggendario

Per l’estetica i designer hanno tratto ispirazione da due storiche icone Suzuki, la DR-Z e la DR-BIG. A quest’ultima e al suo celebre becco si rifà il frontale inedito della V-Strom, con un nuovo parabrezza regolabile, più protettivo che in passato. Alle sue spalle debuttano la ricca strumentazione LCD multifunzione e una comoda presa 12V, che permette di alimentare lo smartphone o l’eventuale navigatore in viaggio. Un’altra importante novità è l’ingresso nel catalogo degli accessori originali di un kit di tre borse rigide, i cui attacchi sono già integrati nella moto.

Tanti chilometri senza stress

Gallery: Novità Suzuki V-Strom 650 e GSX-S750La nuova Suzuki V-Strom 650 ABS adotta poi due dispositivi che si rivelano molto comodi nell’uso quotidiano. Il Suzuki Easy Start System avvia la moto senza che sia necessario insistere sul pulsante di start: basta una breve pressione e il motorino di avviamento rimane in funzione fino a che il motore non gira regolarmente. Il Low RPM Assist impedisce invece al motore di scendere troppo di giri quando si rilascia la frizione in partenza o ci si muove ad andatura lenta, evitando spegnimenti e sussulti. Il V-Twin 650 ha una sessantina di componenti riprogettati, ora è omologato Euro 4 e ha una potenza massima di 71 cv. La sua gestione non è mai un problema, nemmeno sui fondi a bassa aderenza, grazie al Traction Control di serie, regolabile su due livelli o anche disattivabile.

La Suzuki V-Strom 650 2017 è proposta in due versioni: base, con cerchi in lega da 17 e 19”, e XT, con ruote a raggi (dello stesso diametro), paramani e paracoppa di serie, per un look più avventuroso. Entrambe le V-Strom sono disponibili in bianco, nero e nel classico giallo delle Suzuki da off-road. La V-Strom 650 ABS ha un prezzo di Euro 8.390 F. C., mentre la V-Strom 650XT ABS costa Euro 8.990 F.C.. Le prime consegne sono previste per marzo.

La GSX-S750 è destinata a segnare un’epoca nel mercato delle naked medie, nel quale arriva forte di un legame profondo con la più leggendaria delle sportive, la GSX-R. Nessun’altra nuda può vantare una discendenza così diretta da una moto tanto vincente. E se da una parte riceve un’importante eredità dal passato, dall’altra questa Suzuki è proiettata nel futuro, con tecnologie di ultima generazione e con un look mozzafiato.

Pronta a scattare

Gallery: Novità Suzuki V-Strom 650 e GSX-S750La GSX-S750 sembra in procinto di aggredire la strada, con uno stile atletico e personale. Assieme al manubrio e alle pedane, le sovrastrutture creano una posizione di guida di totale controllo, perfetta per sfruttare appieno il grande potenziale sportivo della GSX-S750. Il motore deriva da quello della leggendaria GSX-R750 del 2005. Questo quattro cilindri, omologato Euro 4, è stato scelto non solo per la sua potenza di ben 84 kW (114 cv), per la sua coppia generosa di 81 Nm o per la sua percorrenza media di 20,4 km/l nel ciclo WMTC ma anche per le sue dimensioni ridotte. Gli ingegneri hanno potuto disegnargli attorno un telaio compatto, che concilia precisione e agilità su ogni percorso, nelle curve veloci come in città. Ogni componente appare curato e svolge il suo compito in modo impeccabile, come la forcella KYB con foderi anodizzati color oro, le pinze freno Nissin ad attacco radiale e i dischi flottanti a margherita da 310 mm.

Una dotazione completa

La GSX-S750 ha tutte le caratteristiche per soddisfare i piloti più esperti nella guida sportiva ed è anche divertente e godibile nell’uso quotidiano. Ciò grazie a una dotazione di prim’ordine, in cui spiccano la strumentazione LCD, chiara e ricca d’informazioni, e il Traction Control più evoluto della categoria, che può essere impostato in tre diverse modalità oppure disattivato. Non mancano anche i dispositivi Easy Start System e Low RPM Assist, che quest’anno debuttano su vari modelli Suzuki. Il primo avvia il motore con il semplice sfioramento del pulsante di start e il secondo mantiene il regime ideale al rilascio della frizione e a bassa velocità.

La GSX-S750 arriverà nella concessionarie nel corso del mese di marzo in tre colorazioni. Il prezzo di listino è fissato a Euro 8.890 F.C. per gli esemplari Rosso Perlato e per quelli in livrea bicolore Blu/Nero , mentre sale a Euro 8.990 F.C. per la suggestiva veste Nera Opaca.

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.