Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Gallery: Primo contatto Bentley Bentayga

Primo contatto: Bentley Bentayga

Selvaggia e costosa

14.09.2016

Nel valutare un'auto, alcune persone sembrano interessarsi quasi esclusivamente alla sua potenza. Come a confermare il motto: "più è, meglio è" (anche se mal gestita). Altri, invece, non si accontentano delle sole prestazioni, ma cercano anche il comfort, la sicurezza e l'affidabilità di un marchio leader nel settore delle automobili, meglio ancora se di lusso. Chi opta per la Bentley Bentayga fa sicuramente parte di quest'ultimo gruppo. Il nuovo SUV della casa britannica è, senza dubbio, il più esclusivo e il più veloce in assoluto. Ma anche il più caro: per aggiudicarselo, occorre prevedere una spesa minima di 217.500 €.

Gallery: Primo contatto Bentley BentaygaBentley deve la sua fama soprattutto alla produzione di berline premium, alle quali hanno fatto seguito le eleganti coupé a due posti. Gli inglesi, però, sanno fin troppo bene che è quello dei SUV il settore più prolifico e redditizio del mercato automobilistico attuale. Non a caso, la Bentayga risponde esattamente alle esigenze del cliente benestante medio. Una mossa strategica, che ha inoltre portato Bentley ad avvantaggiarsi sulla connazionale Rolls-Royce, il cui SUV di lusso non sarà pronto prima dei prossimi due anni.

Goffa fuori, superba dentro

Gallery: Primo contatto Bentley BentaygaCerto, anche le limousine di Bentley sono tutt'altro che minute, ma la Bentayga colpisce fin da subito per il suo aspetto voluminoso. A confermare la sua stazza sono le pesanti portiere che, una volta aperte, svelano però interni di altissimo pregio. A partire dai quattro sedili singoli, più simili a comode poltrone dal taglio sartoriale, con sistema di riscaldamento, ventilazione e massaggio su seduta e schienale.

Gallery: Primo contatto Bentley BentaygaLa vista viene poi catturata dalla plancia centrale, dove materiali esclusivi come la pelle, il legno e il cromo si fondono insieme, in un'immagine armoniosa di lusso e sportività. Non sono da meno l'avanzato sistema di infotainment, l'aria condizionata a quattro zone e i due tablet removibili per i passeggeri posteriori. Non c'è che dire: sembra proprio che gli inglesi sappiano fare il loro mestiere e abbiano capito che la soddisfazione del cliente passi dalla minuziosa cura ai dettagli. È per questo che, presso lo stabilimento di Crewe, quasi tutto è ancora disegnato, progettato e realizzato a mano.

Un'esplosione di potenza da 608 CV

Gallery: Primo contatto Bentley BentaygaA spingere la Bentayga è il performante motore W12 da 6 litri, capace di erogare una potenza massima di 608 CV. È sorprendente come basti sfiorare l'acceleratore per avere uno sprint senza pari, come se muovere un peso di due tonnellate e mezzo fosse la cosa più naturale del mondo. Non c'è troppo da stupirsi, se si osservano i dati di coppia massima: per la precisione, 900 Nm su 1350-4500 giri/min. In appena 4,1 secondi, il SUV di lusso raggiunge i 100 chilometri orari, dando quella che è soltanto una piccola prova di tutto il suo potenziale. Un'ulteriore conferma arriva dai suoi 301 km/h di velocità massima, da raggiungere, però, solo a patto si disponga di sufficiente spazio di frenata. La Bentayga ha infatti rinunciato ai differenziali in favore della trazione integrale permanente, pertanto l'impianto frenante rischia di risentire di una guida troppo spericolata.

Qualora dovesse servire una dose supplementare di potenza, ad esempio durante un sorpasso, basterà affondare il piede sull'acceleratore: il kick-down darà al SUV una spinta vigorosa, intervenendo sul cambio automatico a 8 rapporti. Anche per chi ama una guida più tranquilla, tuttavia, i consumi di un tale colosso non possono che essere elevati. Il consumo medio dichiarato è di 13,6 litri ogni 100 km percorsi, ma questo valore può anche crescere di 2-3 litri, soprattutto nel caso si prediligano gli spostamenti urbani. Tuttavia, per quanto possano essere dispendiosi, è piuttosto improbabile che chi può permettersi una Bentayga troverà difficoltà nello stare al passo con i consumi dell'auto.

Per ogni eventualità

Gallery: Primo contatto Bentley BentaygaGrazie alla reattività delle sospensioni, a cui si accompagna un sistema di regolazione continuo, la Bentayga è pronta ad affrontare qualsiasi buca e irregolarità del fondo stradale. Ma fa una bella figura anche lontana dall'asfalto: nulla la ferma, nemmeno la ghiaia, il fango, né i piccoli corsi d'acqua. Certo, è assai probabile che la maggior parte dei clienti storca il naso all'idea di scorrazzare con un'auto di lusso nella natura selvaggia, tant'è che la modalità di guida off-road potrebbe essere utilizzata raramente. Tuttavia, è rassicurante sapere di essere preparati a tutte le eventualità.

Gallery: Primo contatto Bentley BentaygaMa c'è qualcosa che il SUV di Bentley non possa fare? Ovviamente sì. Il rovescio della medaglia è rappresentato soprattutto dalle sue dimensioni: con una lunghezza di 5,14 metri, trovare parcheggio può diventare un compito arduo. Un altro neo è la tendenza al coricamento dell'auto durante le curve più impegnative, un limite tuttavia corretto dall'adozione di attuatori elettrici, che agiscono immediatamente sulle barre anti-rollio. Non si tratta comunque di un grosso problema, specie considerando che la maggior parte degli acquirenti userà la Bentayga giusto per brevi tragitti, si tratti di raggiungere il campo da golf o di accompagnare i figli a scuola.

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.