senza immagines
AutoScout24
AutoScout24 Magazine

23.08.2018

ww2.autoscout24.it?article=620721

Anteprima: Audi A7 Sportback

A tutto mild-hybrid!

Si amplia la gamma motori della seconda generazione della coupé a quattro porte di Ingolstadt. Al propulsore 50 TDI da 286 CV si affiancano il V6 45 TDI da 231 CV e il quattro cilindri 40 TDI da 204 CV. Tecnologia mild-hybrid per tutti.

La seconda generazione di A7 Sportback, massima espressione del nuovo linguaggio stilistico Audi, amplia la gamma motori grazie all’introduzione dei nuovi propulsori 40 TDI e 45 TDI, accomunati dalla tecnologia mild-hybrid.

Il 4 cilindri in linea 40 TDI, una novità assoluta per la coupé a quattro porte di Ingolstadt, è caratterizzato dalla cubatura di 2,0 litri ed eroga 204 CV e 400 Nm di coppia, portando in dote uno scatto da 0 a 100 km/h in 8,3 secondi, una velocità massima di 245 km/h e un consumo medio (ciclo NEDC) di 4,7 litri ogni 100 chilometri. Il 6 cilindri a V di 3,0 litri 45 TDI, accreditato di 231 CV e 500 Nm, garantisce un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,5 secondi, una velocità massima di 250 km/h e un consumo medio (ciclo NEDC) di 5,6 litri ogni 100 chilometri. Le nuove motorizzazioni di A7 Sportback si affiancano al 50 TDI da 286 CV e 620 Nm.

Tutti i motori di A7 Sportback si avvalgono della tecnologia mild-hybrid (MHEV) di Audi che consente un ulteriore incremento del comfort e dell’efficienza. Nell’esercizio di marcia reale è possibile una riduzione dei consumi sino a 0,7 l/100 km. Con i motori V6 la tecnologia mild-hybrid opera grazie a un sistema a 48 Volt, mentre il 2.0 TDI si avvale di una rete di bordo a 12 Volt. L’alternatore-starter azionato a cinghia, cuore della tecnologia MHEV, in abbinamento al sistema a 48 Volt recupera fino a 12 kW di potenza – 5 kW nel caso del sistema a 12 Volt – in fase di decelerazione e immagazzina la corrente in una batteria agli ioni di litio dedicata. Con il motore V6 spento, A7 Sportback può avanzare per inerzia in un campo di velocità compreso tra 55 e 160 km/h. La fase start/stop inizia già a 22 km/h (7 km/h per il quattro cilindri 2.0 TDI).

Il 3.0 TDI lavora in abbinamento al cambio tiptronic a otto rapporti, mentre il 2.0 TDI si avvale della trasmissione a doppia frizione S tronic a sette rapporti. Con il propulsore V6 la trazione integrale con differenziale centrale autobloccante è di serie e sono disponibili optional di pregio quali le quattro ruote sterzanti, le sospensioni pneumatiche adattive e i cerchi in lega da 21 pollici. L’unità a quattro cilindri è abbinata alla trazione anteriore. La generosa abitabilità e gli equipaggiamenti appannaggio di A7 Sportback 40 TDI e 45 TDI rispecchiano quanto previsto per la versione top di gamma 50 TDI. All’intuitività tipica di uno smartphone si accompagnano la marcata digitalizzazione delle funzioni di bordo, la massima connettività e raffinati sistemi di assistenza alla guida che semplificano ogni aspetto del viaggio.

Prezzi da 62.600 euro per Audi A7 Sportback 40 TDI 2.0 S tronic e da 69.900 euro per Audi A7 Sportback 45 TDI 3.0 quattro tiptronic.

Il gruppo Audi con i suoi marchi Audi, Ducati e Lamborghini è uno dei produttori premium di maggior successo nel settore automobilistico e motociclistico. È presente in più di 100 mercati mondiali e gestisce 16 impianti produttivi in 12 Paesi. Tra le società controllate al 100% da AUDI AG figurano Audi Sport GmbH (Neckarsulm, Germania), Automobili Lamborghini S.p.A. (Sant’Agata Bolognese) e Ducati Motor Holding S.p.A. (Bologna).

Nel 2017 il Gruppo Audi ha consegnato ai Clienti circa 1.878 milioni di automobili Audi, 3.815 auto sportive Lamborghini e 55.900 moto Ducati. Nell’esercizio 2017 il fatturato ha raggiunto 60,1 miliardi di euro, con risultati di gestione pari a 5,1 miliardi di euro. In tutto il mondo i dipendenti sono complessivamente circa 90.000, di cui più di 60.000 nella sola Germania. Audi si concentra su prodotti e tecnologie sostenibili per il futuro della mobilità.