senza immagines
AutoScout24
AutoScout24 Magazine

10.06.2015

ww2.autoscout24.it?article=463561

Attualità: Nuovo SUV Lamborghini

Un progetto che non bada a spese

Dopo tante incertezze, le sorti del SUV Lamborghini appaiono finalmente chiare. La concept car, già presentata a Pechino nel 2012, non resterà soltanto un prototipo ma, per stessa ammissione del gruppo automobilistico italiano, entrerà in produzione a partire dal 2018. Il SUV di lusso apre così la strada verso ulteriori scenari, permettendo a Lamborghini di sperimentare nuovi linguaggi stilistici e di rivolgersi a un target decisamente più ampio.

Con la sua linea innovativa, il gruppo italiano non intende limitare la propria offerta ai possessori di SUV di altre marche, ma punta ad attirare le famiglie e una nuova fascia di consumatori, non ancora annoverabili fra i clienti Lamborghini. I mercati sui quali il marchio desidera indirizzarsi sono prevalentemente quelli degli Stati Uniti, della Cina, del Medio Oriente, della Russia, del Regno Unito e della Germania. Per quanto riguarda le prospettive di vendita, c'è grande ottimismo nell'aria: il fatturato annuo previsto è infatti pari alle 3.000 unità, vale a dire praticamente il doppio del volume attuale.

Un investimento notevole

I fondi destinati alla produzione del terzo modello Lamborghini saranno nell'ordine di centinaia di milioni di euro. Una somma cospicua, quindi, che prevede anche l'ampliamento dello storico stabilimento di Sant'Agata Bolognese: la superficie complessiva passerà dagli attuali 80.000 m² ai 150.000 m², comprendendo nuovi magazzini e l'installazione di un'innovativa linea di assemblaggio. Più spazio sarà inoltre destinato ai reparti di ricerca e sviluppo. Naturalmente, tutto questo avrà anche un impatto significativo sulle risorse umane. Per la produzione del SUV di Lamborghini, infatti, si stima che verranno creati almeno 500 nuovi posti di lavoro.