senza immagines
AutoScout24
AutoScout24 Magazine

27.08.2013

ww2.autoscout24.it?article=370876

Prova: Porsche Cayenne Turbo S

Sempre più in alto

Porsche aumenta il numero di varianti di ogni modello procedendo in modo sistematico, con l'aggiunta di derivati dalle prestazioni sempre superiori rispetto ai modelli già presenti.

È stato così anche per la Cayenne, la variante Turbo S, infatti, in quanto a potenza, prezzo e consumo, occupa la posizione di testa dell’attuale classifica dei SUV della casa di Zuffenhausen.

 

Il V8 biturbo da 4,8 litri ha guadagnato 50 CV raggiungendo una potenza di 550 CV e 750 Nm di coppia massima, Porsche ha però dichiarato che viene mantenuto lo stesso consumo di 11,5 l/100 km della Turbo da 500 CV. Questa Cayenne raggiunge una velocità massima di 283 km/h, passando da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi, lo stesso tempo della 911 Carrera S.

La Porsche Cayenne Turbo S offre di serie tutti i sistemi di controllo attivi. Il PASM, per esempio, è il sistema di controllo elettronico dello smorzamento che agisce in combinazione con le sospensioni pneumatiche. Il PDCC, il Porsche Dynamic Chassis Control, riduce a zero il rollio in curva, a tutto vantaggio della stabilità e del comfort nella guida. Il PTV Plus, Porsche Torque Vectoring Plus, agisce sulle ruote posteriori, migliora le manovre e la sterzata e rende la Cayenne S ancora più stabile. Sulla nuova Cayenne Turbo S, infine, c'è di serie anche il pacchetto Sport Chrono.

Rispetto alle altre Turbo, la Turbo S è riconoscibile per le prese d'aria frontali verniciate in nero lucido e per i gruppi ottici anteriori con calotta interna scura, oltre agli esclusivi cerchi in lega da 21" Turbo II.

Uno spoiler anteriore leggermente modificato, uno spoiler posteriore meno appariscente e i parafanghi un po’ più larghi sono altri dettagli che permettono di riconoscere questo modello.

Gli interni offrono uno stile molto sportivo, i sedili dal taglio slanciato hanno poco in comune con le comode poltrone normalmente montate sui SUV, ma ricordano piuttosto una 911. Anche l’abbondante presenza di elementi decorativi in carbonio contribuiscono a dare grinta, come il volante sportivo a tre raggi.