senza immagines
AutoScout24
AutoScout24 Magazine

15.11.2011

ww2.autoscout24.it?article=256863

Presentazione: Peugeot 208

Controcorrente

Peugeot ha preferito andare contro le regole, optando per una notevole riduzione delle dimensioni nel rinnovare la 207. L’erede, la 208, non solo è più corta ma anche molto più leggera e un po’ più spaziosa per i passeggeri. Sarà in vendita per i primi mesi del 2012, con carrozzeria tre o cinque porte…

Il restyling della 207 è stato più profondo di quanto ci aspettassimo per il segmento delle piccole utilitarie. Anziché puntare su dimensioni maggiori, come in genere accade, Peugeot ha ridotto di 7 centimetri la carrozzeria anteriore, ha abbassato di 1 centimetro l’altezza ed è riuscita a diminuire il peso medio di 110 chili. La versione più leggera della nuova 208 non supererà la tonnellata di peso, questo rappresenta un’autentica rivoluzione se pensiamo ai benefici medio ambientali.


Più spaziosa ed ergonomica

Ridurre la lunghezza dell’auto non significa necessariamente peggiorare la sua capacità. Secondo Peugeot, la nuova 208 (3,96 metri) disporrà di 5 centimetri in più di spazio per le ginocchia sui sedili posteriori e avrà un bagagliaio con una capienza di ulteriori 15 litri rispetto al precedente, raggiungendo i 285 litri.

Internamente, sono stati apportati dei cambiamenti notevoli, tra i quali è particolarmente evidente il miglioramento della qualità, un volante più piccolo e il nuovo quadro degli strumenti, abbastanza più elevato e più completo rispetto alla generazione precedente. Peugeot assicura che tale configurazione sia in grado di sostituire l”Head Up Display” e consenta al conducente di consultare costantemente le informazioni sull’auto senza distogliere lo sguardo dalla strada.

Nuovi motori benzina

Anche in merito alle motorizzazioni ci saranno delle novità importanti, come per esempio la presentazione di due nuovi motori benzina. Con appena 3 cilindri, il 1.0 e il 1.2 VTi segneranno consumi medi di 4,3 litri ed emissioni inferiori a 100 grammi di CO2 per chilometro. Sotto questa cifra di emissioni si posizionerà il propulsore diesel meno potente che, oltretutto, offrirà un consumo misto omologato di 3,4 litri.

In definitiva, Peugeot ha annunciato sino a cinque motorizzazioni differenti per la nuova 208, quattro delle quali monteranno il sistema Start&Stop. Grazie a tale equipaggiamento, le emissioni di CO2 su tutta la gamma si ridurranno in media di 34 grammi.

La Peugeot 208 debutterà in pubblico al Salone di Ginevra, a marzo 2012.