Variant

Variant

Non si tratta solamente del nome di un modello in una classe di veicoli, che sono assegnati dai vari produttori di automobili in modo diverso. Sarebbe anche noioso se ogni produttore dovesse chiamare una vettura di classe media, solo veicolo di medie dimensioni. Anche alle varie forme di carrozzeria dei diversi modelli il produttore assegna dei nomi diversi, seppure siano tutte destinati allo stesso compito. La Mercedes ne parla per i suoi modelli station wagon, esclusivamente per quanto riguarda la versione T della classe C ed E, la Ford chiama la Focus o la Mondeo station wagon “Turnier“. Da Volkswagen, il nome che è attribuito ai modelli station wagon è “Variant“.

La linea Variant esiste esclusivamente per i modelli della Golf, Passat e Bora. Le piccole automobili Fox e anche la Polo, sono offerte dalla Volkswagen solo in versione berlina; lo stesso vale anche per l’auto di lusso Phaeton. Nella serie monovolume Touran e Sharan e anche nella Tiguan, la versione Variant è omessa per ovvie ragioni. Le station wagon, in generale, e la linea Variant di Volkswagen in particolare, godono di una grande popolarità tra le famiglie con bambini e i dati d’omologazione registrati sono sempre positivi. Il motivo principale risiede soprattutto nell’offerta molto generosa di spazio presente in una Variant. Dove un due volumi raggiunge spesso i suoi limiti nell’operazione di caricamento di un passeggino nel bagagliaio, nella versione Variant si possono collocare ancora dei bagagli supplementari nel bagagliaio. Per i viaggi di vacanza la Variant di Volkswagen è generalmente una versione molto utile, cosicché i passeggeri nel retro possano viaggiare comodi e senza borse sulle ginocchia.

Tuttavia una Variant ha un prezzo di base maggiore rispetto ad una berlina, il che comunque diminuisce molto poco l’attrattività di una station wagon.

 

Termini

0-9
A
B
C
D
E
F
G
H-J
K
L
M
N
O-Q
R
S
T
U-V
W-X
Y-Z
 
Auto usate
Marca
Modello