Testa del cilindro

Testa del cilindro

Per ogni motore a combustione, che lavora con il principio dei pistoni, sopra ogni cilindro si trova la testa del cilindro. La testa del cilindro non è utilizzata solamente per sigillare il cilindro, ma in essa sono montati anche numerosi elementi. A questo appartengono anche le valvole d’ingresso e di scarico, così come i canali d’ingresso e di scarico, alle cui estremità si trovano le flange per connettere il collettore di aspirazione come quello di scarico. Inoltre, nella testa del cilindro si trova una serie di fori e canali per lubrificare le valvole e la fasatura delle valvole con olio motore. Per i motori raffreddati ad acqua, si trovano nella testa del cilindro anche i canali per il liquido di raffreddamento. Nei motori a benzina, le teste dei cilindri sono dotate di fori filettati necessari per l’inserimento della candela. Nei motori diesel invece si trovano gli iniettori di carburante.

La testa del cilindro è uno degli elementi del motore più complesso. Pertanto sia la produzione, così come il montaggio non sono per niente semplici. Le teste dei cilindri sono di regola prodotte con un processo di fusione e lavorate successivamente con speciali macchine utensili. Nella produzione delle teste dei cilindri è necessaria la più alta precisione, per non portare il motore ad una perdita di potenza. Anche durante l’assemblaggio deve essere prestata una particolare cura. In particolare, le superfici di tenuta devono essere pulite accuratamente prima dell’installazione. In seguito, viene posta una particolare guarnizione sulla testa del cilindro tra la testata e il cilindro. Dopo che la testa del cilindro è stata installata, le viti della testa del cilindro sono fissate dal centro verso l’esterno. Deve essere assolutamente rispettato il momento di serraggio delle viti specificato dal produttore del motore. Se le viti sono fissate con un momento di serraggio troppo basso, si potrebbero staccare durante il funzionamento del motore. In questo caso il motore non avrebbe più potenza. Se al contrario il momento di serraggio è troppo elevato, esiste un rischio di lacerazione delle viti. Questa situazione può portare a danni fatali per il motore.

La durata della testa del cilindro è in genere uguale a quella dell’intero motore. In esso l’usura è praticamente nulla. Col tempo, tuttavia, le valvole e le sedi delle stesse si possono consumare a causa della loro permanente apertura e chiusura. In questo caso la testa del cilindro deve essere rimossa. In un’officina specializzata le sedi delle valvole possono essere nuovamente lavorate. Le valvole saranno sostituite con quelle nuove e il motore potrà essere nuovamente utilizzato. Un simile tipo d’usura si può presentare solamente con un chilometraggio percorso estremamente elevato.

 

Termini

0-9
A
B
C
D
E
F
G
H-J
K
L
M
N
O-Q
R
S
T
U-V
W-X
Y-Z
 
Auto usate
Marca
Modello