Cintura di sicurezza

Cintura di sicurezza

Le cinture di sicurezza nell’automobile, fanno parte dei dispositivi per la sicurezza più importanti, che sono in grado di proteggere i passeggeri dalle conseguenze, a volte pericolose, di un impatto. Esistono diversi tipi di cinture di sicurezza, la cintura a due punti, la cintura a tre punti e la cintura a quattro punti. Per i seggiolini da bambini e speciali sistemi di contenimento esistono anche cinture di sicurezza con più di quattro punti.

La classica cintura di sicurezza, che si può trovare in quasi tutte le automobili, è e rimane per adesso, la cintura a tre punti. Questa cintura di sicurezza è allacciata in tre punti – da cui deriva il nome – e fornisce la più efficace protezione per i passeggeri da gravi lesioni, nel caso di un impatto o un incidente. Allo stesso modo, grazie alla tecnica raggiunta dalla cintura di sicurezza, classificata come molto affidabile, si cerca di evitare che il conducente sia catapultato al di fuori del veicolo in caso d’incidente. Per il fissaggio della persona allacciata, un punto si trova di solito sotto il montante B, il secondo è la fibbia della cintura, il terzo si trova ancora sul montante B, anche se più in alto, più precisamente tra la testa e le spalle della persona allacciata. La direzione della cintura di sicurezza passa da una parte all’altra del bacino e poi di traverso sopra l’addome fino alla spalla, dal lato opposto della chiusura.

Oltre alla cintura a tre punti esistono anche altre cinture di sicurezza, che sono utilizzate nei veicoli. La prima è la cintura a due punti, detta anche cintura subaddominale, che a differenza della cintura a tre punti non possiede un sistema di ritenuta per la parte superiore del corpo. La cintura a quattro punti è un’altra cintura di sicurezza non sconosciuta, soprattutto dai conducenti di auto sportive ed elaborate, e sono conosciute come cinture a bretella o sportive. Anche se la parte superiore del corpo viene maggiormente protetta con queste cinture, grazie alla ritenuta da entrambe le parti, la cintura subaddominale, sollevata fino al petto, potrebbe non raggiungere necessariamente il suo pieno effetto. In una situazione d’emergenza potrebbe avvenire uno slittamento dei passeggeri. Due altri esempi di cinture a più punti sono le cinture a cinque punti e a sei punti. Queste sono conosciute soprattutto per quanto riguarda i seggiolini per bambini, dove è possibile combinare le cinture a bretella con una cintura a cinghie doppie, così da escludere un possibile scivolamento, se correttamente allacciate.

 

Termini

0-9
A
B
C
D
E
F
G
H-J
K
L
M
N
O-Q
R
S
T
U-V
W-X
Y-Z
 
Auto usate
Marca
Modello