La corretta negoziazione

La contrattazione fa parte del business, si dice spesso, e questa frase mnemotecnica è particolarmente vera per la vendita delle vetture usate. Per questo, non considerarla dal punto di vista personale se qualcuno desidera contrattare, ma prendila con sportività. In realtà è anche legittimo che l'acquirente voglia ottenere un buon prezzo o che abbia solo un determinato budget per l'acquisto.

Il successo nella vendita di una vettura dipende in maniera determinante anche dal prezzo di vendita. Il primo suggerimento a questo riguardo è di considerare subito nel prezzo di vendita anche uno spazio per la contrattazione.

Bisogna partire dal presupposto che il possibile acquirente voglia contrattare e che consideri la contrattazione al ribasso una gratificazione. Accettalo con tranquillità, in certa misura. Pensa in anticipo dove si trova la soglia sotto la quale non vuoi scendere.

Accetta ribassi maggiori solo se ci sono difetti o danni imprevisti alla vettura che si manifestano al momento dell'ispezione o della prova su strada. Argomenta con i lati positivi e con la qualità della vettura per giustificare il tuo prezzo; a tale scopo cita i pregi e la dotazione o lo stato.

Suggerimento:

Anche se molti possibili acquirenti "non fanno tanti preamboli", al primo contatto telefonico non si dovrebbe contrattare il prezzo. Una persona interessata che si dimostri seria, prima si occuperà nel dettaglio della vettura e ti farà poi un'offerta adeguata. Chi desidera parlare solo del prezzo non è, di solito, un buon acquirente.

Pubblicità