Documenti necessari per la consegna dell'auto

Controllate in particolar modo il libretto di circolazione, il certificato di proprietà, l’assicurazione e l'atto di vendita del veicolo (per vetture di valore inferiore ai 25.000 euro non è piu' necessario un atto notarile). Per quel che riguarda il libretto di circolazione accertatevi che i dati riportati nel documento corrispondano a quelli dell’auto. Nel libretto di circolazione è riportata la classe di omologazione del veicolo (Euro 1, Euro 2, Euro 3, ecc…) e se sono presenti il gancio traino e l’impianto di alimentazione a gas metano o gpl. Verificate che siano state effettuate tutte le revisioni obbligatorie per legge.  La revisione va effettuata dopo 4 anni dalla prima immatricolazione e successivamente ogni due anni, entro il mese in cui è stata effettuata la prima. E’ importante verificare anche che il mezzo non sia sottoposto a fermo amministrativo e tale verifica, non gratuita, può essere effettuata presso qualsiasi sportello del PRA (Pubblico Registro Automobilistico) o rivolgendosi ad un’agenzia specializzata.

Sebbene non indispensabili, quando si acquista un'auto usata è bene richiedere anche i seguenti documenti:

  • Il Libretto dei tagliandi.
  • Le ricevute del pagamento dei bolli. In particolare, il bollo dell'anno in corso che, se non ancora pagato, spetta al nuovo proprietario.
  • Il Bollino Blu attesta che l'auto è conforme alle normative sulle emissioni inquinanti e deve essere fatto ogni due anni, contestualmente alla revisione del veicolo (4 anni dalla prima immatricolazione).

I codici di sblocco dell’autoradio e dell’antifurto, se presenti. Sono solitamente sequenze alfanumeriche e sono fondamentali per sbloccare i dispositivi in caso di manutenzione ed evitare di doverli sostituire con costi non indifferenti.

Fatevi consegnare tutte le chiavi originali dell'auto. In alcuni casi il venditore potrebbe non averle tutte ma verificate che le sue ragioni siano credibili.

Pubblicità