Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Gallery: Anticipazioni Ruf Concept Model A

Anticipazioni: Ruf Concept Model A

La prima Porsche elettrica

28.10.2008

La casa automobilistica bavarese Ruf si occupa in genere di chi vuole aumentare le potenzialità della sua Porsche. I suoi ingegneri però non solo sono in grado di aumentare la velocità e la potenza delle automobili, come dimostrano con l’eRuf, una Porsche 911 a propulsione elettrica.

Alois Ruf non gestisce soltanto la piccola - ma raffinata! - casa automobilistica di Pfaffenhausen, bensì anche alcune centrali idroelettriche. Non deve quindi stupire che abbia potuto balenargli in testa l’idea di far viaggiare le automobili direttamente con l’energia ivi prodotta. Con il recente studio presentato per il concetto del Modello A, i tecnici hanno fatto grossi passi avanti verso la realizzazione concreta di quest’idea.

Non più un Boxer, ma un motore elettrico

Gallery: Anticipazioni Ruf Concept Model A Come base per lo sviluppo dell’eRuf è stata presa una Porsche 911, privata del suo motore originale, ed è stato montato un motore elettrico a forma di tamburo, che appronta la sua potenza da fermo, consentendo lo sprint standard in sette secondi.

I critici probabilmente risponderanno contrapponendo il Roadster Tesla, che per questo impiega esattamente la bellezza di 3,9 secondi di tempo. Il Roadster purista americano deve però trascinarsi anche circa 700 chili in meno rispetto alla Ruf, che pesa 1,9 t. In più la Tesla da 185 Kilowatt (pari a 252 CV) ha a disposizione circa 46 CV in più rispetto alla Porsche elettrica.

Ancora più veloce

Gallery: Anticipazioni Ruf Concept Model A Attualmente, i 150 kilowatt generati dal motore dell’eRuf sono sufficienti per una velocità massima di 225 km/h, che nel corso dello sviluppo dovrebbe però aumentare ulteriormente, secondo quanto promette il patron dell’impresa Alois Ruf.

Nell’eRuf 96 l’energia viene accumulata in batterie al litio-ione, che da sole rendono un peso di 550 chili. I moduli, grandi quasi come una batteria per auto, sono montati prevalentemente nel vano portabagagli anteriore, lasciando quindi poco spazio per il carico. La Ruf sta in ogni modo già effettuando esperimenti con nuove batterie, che dovrebbero rendere di più con un ingombro minore.

Disponibile a breve termine?

Gallery: Anticipazioni Ruf Concept Model A Come comunemente succede con le auto elettriche, il motore in folle funziona da generatore, perciò carica la batteria provocando effetti positivi sull’autonomia del veicolo. Avviando quest’ultimo con le batterie completamente cariche, ora è possibile percorrere, secondo lo stile di guida, anche fino a 320 chilometri.

I 35 milioni di kilowatt/ore prodotti nelle centrali idroelettriche di Alois Ruf consentirebbero a 3.500 eRuf di fare il giro del globo, tra l’altro senza la minima emissione di sostanze nocive!

Ci vorrà in ogni caso ancora del tempo prima di arrivare a questo. E’ vero che la Ruf ha in programma di consegnare la prima Porsche elettrica già nel 2009, per il momento, però a Pfaffenhausen si astengono ancora dal rilasciare dichiarazioni precise su date e tempi.

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.