IAA 2009
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Gallery: Anticipazioni Opel Astra 2009

Anticipazioni: Opel Astra 2009

Opel Astra 2009

19.05.2009

600 ore nella galleria del vento sono servite a Opel per formare il nuovo modello che si posizionerà nel segmento delle compatte di grandi dimensioni, senza dubbio il più competitivo del mercato.

La nuova Opel Astra, la cui presentazione avrà luogo in occasione del prossimo Salone di Francoforte (a settembre), si distinguerà poiché dotata di un telaio attivo e per aver ereditato le virtù tecnologiche dell’Insignia.

Abitacolo avanzato

Gallery: Anticipazioni Opel Astra 2009Il nuovo modello ha raggiunto una lunghezza di 4,42 metri (il precedente misura 4,24) con un passo aumentato di 7,1 centimetri. Più grandi anche le carreggiate e l’asse posteriore è stato interamente ridisegnato. Tutte queste modifiche si ripercuotono direttamente in termini di notevole spazio nell’abitacolo e di ulteriore comfort dei sedili posteriori, senza compromettere la qualità della corsa.

Tralasciando, comunque, altri dettagli circa la struttura, Opel assicura che il maggiore spazio reso sarà particolarmente fruibile, poiché studiato per offrire nuove soluzioni per il deposito di oggetti.

Tecnologia e motori

Gallery: Anticipazioni Opel Astra 2009Praticamente, tutte le novità presentate dall’Astra 2009 sono un’eredità della già nota Opel Insignia. In questo segmento, comunque, sono maggiormente evidenziate perché attualmente non è molto frequente ritrovarle su modelli compatti. Gli elementi di rilievo sono il riconoscimento dei segnali stradali Opel Eye, il sistema avanzato di illuminazione AFL+ e i sedili ergonomici anteriori. Tuttavia, la caratteristica più importante della nuova Astra è l’incorporazione di sospensioni adattive FlexRide che consentono tre regolazioni degli ammortizzatori (Standard, Sport e Tour).

Attualmente, non si conoscono i dettagli riguardanti l’equipaggiamento di serie e opzionale, tanto meno il prezzo. Sappiamo, tuttavia, che inizialmente è prevista una gamma di 8 motori, 4 benzina e 4 diesel. Tutti monteranno un cambio manuale a sei rapporti (ad eccezione della versione meno potente) e ci sarà la possibilità di adattare il cambio automatico a sei marce Active Select. I motori a gasolio, tutti a iniezione multipla common-rail, prevedono un range di potenza che va dai 95 CV del motore 1.3 fino ai 160 CV del 2.0. Il marchio ha già reso noto l’inclusione di una versione ecoFLEX orientata a un basso livello di consumi ed emissioni.

Gallery: Anticipazioni Opel Astra 2009La gamma benzina, invece, partirà dai 100 CV per arrivare fino ai 180. La novità principale, tuttavia, sarà un nuovo motore 1.4 Turbo con 140 CV di potenza che sostituirà l’attuale 1.8 atmosferico. I consumi di questo motore sono leggermente più bassi, mentre la coppia motrice è aumentata di un 14% in più rispetto al precedente.

Guardando oltre

L’Opel Astra è sempre stata un’asse portante nello schema delle vendite Opel. Inoltre, è sempre stata una delle tre auto più vendute all’interno del segmento C (quello delle compatte), che rappresenta il 27% del mercato in Europa. Il rapporto medio di vendite annuali è di 500.000 unità. Secondo quanto detto da Hans Demant, Direttore Generale Opel, “la missione di Opel di rendere accessibili le innovazioni di alta tecnologia ha dimostrato il suo grande successo con l’Insignia. Ci siamo preposti una sfida ben più ambiziosa offrendo la maggior parte di questi elementi nel segmento compatto con la nuova Astra”.

Gallery: Anticipazioni Opel Astra 2009

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.