Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
[Global Handler onURLNotFound] Line 15: Error: LoadById: Wrong type. Please specify numeric argument.
 
Stampa questo articolo Invia suggerimento   Twitter
Gallery: Anticipazioni Alfa Romeo Giulietta

Anticipazioni: Alfa Romeo Giulietta

Alfa Romeo Giulietta

10.12.2009

Con questo modello Alfa sostituisce la 147 e torna a utilizzare il nome di uno dei classici degli anni 50. Sarà presentato come una delle attrazioni del Salone di Ginevra…

È curioso che Alfa Romeo congedi definitivamente la veterana 147, oltretutto scegliendo un nome molto più vecchio. Giulietta, oltre a essere una perfetta rievocazione letteraria unitamente al nome del marchio, è una denominazione che negli anni 50 utilizzò uno dei modelli Alfa ideato da Bertone e che ebbe anche una versione decappottabile disegnata da Pininfarina. È stata prodotta per undici anni con quattro motori differenti e non sono mancate differenti carrozzerie: berlina, coupé, cabrio e persino una versione Station Wagon che ha avuto poca diffusione.

Esterni

Gallery: Anticipazioni Alfa Romeo GiuliettaNel 2010 arriverà un nuovo modello che sostituirà l’Alfa 147 e collocherà la Giulietta nel segmento delle compatte cinque porte del gruppo Fiat (come indicano, di fatto, le sue proporzioni e l’estetica). La Giulietta misura 4,35 metri di lunghezza, 1,80 di larghezza e 1,46 di altezza, quindi, è decisamente più grande di una 147 e praticamente simile a una Fiat Bravo. Stando a quanto possiamo intuire dalle fotografie, lo spazio interno è abbastanza generoso e il bagagliaio avrà una capienza di 60 litri maggiore rispetto a quella del modello precedente (in totale sono 350 litri di volume).

Alfa Romeo ha voluto che nell’estetica della Giulietta figurassero caratteristiche di modelli attuali come la MiTO e di sportive consolidate come la 8C Competizione. Gli elementi che maggiormente risaltano sono i fari anteriori con LED per la funzione di luce diurna e il design dei finestrini laterali che le conferiscono l’aspetto di una coupé (di fatto, le maniglie delle porte posteriori sono integrate nei finestrini). Anche le luci posteriori saranno dotate di tecnologia LED.

Meccanica

Gallery: Anticipazioni Alfa Romeo GiuliettaSotto questo aspetto, i motori sono importanti tanto quanto il sistema DNA che Alfa ha trasferito dalla MiTo a questo modello. Funzionerà esattamente allo stesso modo, pertanto, si potranno regolare differenti parametri di guida e sterzo, la risposta del motore, il cambio e la messa in funzione dei controlli di trazione e stabilità a differenti livelli (Normal, Sport e Snow). In questo senso, Alfa ha voluto sottolineare che l’architettura della Giulietta presenterà importanti novità come un miglioramento del sistema delle sospensioni, un nuovo meccanismo dello sterzo e l’introduzione di ulteriori strutture leggere in alluminio.

Per quanto riguarda la meccanica, la Giulietta monterà quattro motori, tutti turbo alimentati e conformi alla normativa sulle emissioni Euro V. Sono tutti ugualmente equipaggiati con il sistema di avvio e arresto automatici Start&Stop. La gamma sarà suddivisa tra due benzina (un 1.4 da 120 CV e un 1.4 Multiair da 170 CV) e due motori diesel (un  1.6 JTDM da 105 CV e un 2.0 JTDM da 170 CV). Infine, si aggiungerà alla gamma la versione Quadrifoglio Verde con il motore 1.7 Turbo da 235 CV.

 

Facebook

A più di 83.000 persone piace AutoScout24.it. Diventa fan anche tu di AutoScout24 su Facebook!

Auto usate

Marca
Modello

MondoAuto

MondoServizi

Sondaggio della settimana

Sicurezza online

Proteggetevi dal furto di dati (phishing), da frodi tramite assegno e offerte poco serie. Navigate in sicurezza grazie ai nostri consigli.